Covid, morto Raoul Casadei: era ricoverato per polmonite

0
499

Emergenza Covid, morto il re del liscio Raoul Casadei: era ricoverato per polmonite, era stata contagiata anche gran parte della famiglia.

(screenshot video)

Si è spento a 83 anni il re del liscio Raoul Casadei: l’artista romagnolo si trovava ricoverato per Covid. Sua figlia Carolina, qualche giorno fa, in una dichiarazione rilasciata al Resto del Carlino, aveva spiegato che proprio l’età del cantante ne aveva reso necessario il ricovero, spiegando che la situazione sembra sotto controllo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Covid, ricoverato Raoul Casadei per polmonite: le sue condizioni

Successivamente, le condizioni del noto cantante si sarebbero aggravate. “Forte com’è con una tempra da leone, è entrato in ambulanza da solo, con le sue gambe, senza barella, in quanto non accusava affanno”, aveva raccontato Carolina Casadei. Oltre che Casadei padre, aveva contratto il Covid tutta la sua famiglia, tranne il figlio Mirko, il quale “è chiuso in una stanza e ha una paura terribile di prendere il virus”, aveva spiegato sua sorella.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Covid, nuovo Dpcm: cosa si può fare e cosa no

Morto Raoul Casadei, il dramma del re del liscio

L’autore e interprete di brani ormai immortali come Simpatia, La mazurka di periferia, Romagna e Sangiovese, Romagna Capitale, era ricoverato dunque dagli inizi di marzo all’ospedale Bufalini di Cesena. Grande era stato il contributo che ha dato nel tempo alla musica romagnola: infatti Casadei per primo aveva contribuito al boom del liscio come genere musicale nel corso degli anni Settanta. Aveva portato in gara a Sanremo nel 1974 un suo brano “La Canta”, con l’Orchestra Spettacolo Casadei.

Ha portato anche la sua musica al Festivalbar e a Un disco per l’estate. Attore in spot pubblicitari e protagonista di trasmissioni televisive di successo, aveva partecipato alla quarta edizione del reality show televisivo L’isola dei famosi, venendo eliminato dopo poche puntate. La sua eredità era passata una ventina di anni fa al figlio Mirko Casadei. Nell’ultima edizione di Sanremo, il liscio era tornato sul palco dell’Ariston grazie agli Extraliscio e a Davide Toffolo dei Tre allegri ragazzi morti.