Autocertificazione marzo 2021: ecco il modulo per gli spostamenti

0
675

Con il nuovo Decreto legge in vigore dal 15 marzo al 6 aprile torna nuovamente indispensabile l’autocertificazione: ecco il modulo da scaricare per gli spostamenti e quando compilarlo.

autocertificazione. ecco il modulo per gli spostamenti
Emanuele Cremaschi/Getty Images

A partire da lunedì 15 marzo, con il Paese diviso principalmente tra zone rosse e zone arancioni, gli spostamenti dovranno essere giustificati nuovamente dall’autocertificazione, come sempre accaduto nei mesi passati nei territori inseriti nelle fasce ad alto rischio di contagio. Il modulo, reperibile nel sito del Ministero dell’Interno, non è cambiato rispetto al precedente. Per scaricare il modello da compilare clicca QUI.

Nell’autocertificazione occorre inserire i propri dati identificativi e indicare il motivo che determina lo spostamento. Tra le motivazioni ammesse, vi sono quelle legate a “comprovate esigenze lavorative, motivi di salute e altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti ordinane e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio”. Inoltre bisogna indicare l’indirizzo da cui è partito lo spostamento e la destinazione.

Ti potrebbe interessare anche -> Utilizzano autocertificazione falsa, il giudice: “Non è reato”

Autocertificazione marzo 2021: quando serve

Da lunedì 15 marzo le regioni in zona rossa sono Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto, Campania, Molise, più la provincia autonoma di Trento; le regioni in zona arancione sono Liguria, Valle d’Aosta, Toscana, Umbria, Abruzzo, Calabria, Basilicata, Sicilia, più la provincia autonoma di Bolzano; non ci sono invece zone gialle e l’unica zona bianca è la Sardegna.

Col passare delle settimane la situazione continuerà comunque ad essere monitorata dalla Cabina di Regia e potrà cambiare in base all’evoluzione del quadro epidemiologico, ma è certo che il 4, 5 e 6 aprile, in occasione della Pasqua, tutta Italia sarà in zona rossa, eccezion fatta per le regioni bianche. L’autocertificazione deve essere compilata in diversi casi, a seconda del colore della propria regione.

Ti potrebbe interessare anche -> Draghi: “Stretta necessaria, ma sostegni in arrivo”

Nelle zone gialle il modulo serve solo quando si ha la necessità di spostarsi in un’altra regione per lavoro, salute o altri motivi ammessi dalle vigenti normative, o se ci si deve spostare durante il coprifuoco. Nelle zone arancioni l’autocertificazione è obbligatoria quando si ha la necessità di spostarsi in un’altra regione o durante il coprifuoco per gli stessi motivi, e anche in occasione degli spostamenti tra Comuni diversi. Nelle zone rosse il modulo deve essere invece compilato per qualsiasi tipo di spostamento: è infatti vietato spostarsi anche all’interno del proprio Comune se non in caso necessità legate al lavoro, alla salute o agli altri motivi ammessi dalle normative in vigore.