Nemico Pubblico, la vera storia del film: chi era John Dillinger

0
215

“Nemico pubblico” è un film del 2009 tratto dalle vicende criminali del gangster americano John Dillinger, attivo negli anni della grande crisi di Wall Street.

nemico pubblico, chi era john dillinger
(screenshot video)

Il film “Nemico pubblico”, diretto dal regista Michael Mann, è liberamente ispirato alla vita di John Dillinger, celebre rapinatore di banche e simbolo della criminalità gangstar americana degli anni Trenta. Per raccontare le sue gesta, la pellicola ha preso spunto anche dal saggio di Brian Burrough intitolato “Nemici pubblici: la grande ondata del crimine in America e la nascita dell’Fbi”, che analizza l’attività dell’intelligence negli anni della grande depressione per reprimere la criminalità generata dalla crisi economica.

A vestire i panni di John Dillinger è Johnny Depp, che se la deve vedere con Christian Bale, che interpreta invece l’agente dell’Fbi Melvin Purvis. Presenti nel cast anche Marion Cotillard, Billy Crudup, Channing Tatum, Jason Clark, Stephen Lang e Carey Mulligan. La pellicola è uscita in Italia nel novembre del 2009, raccogliendo un discreto successo nel weekend del debutto.

Ti potrebbe interessare anche -> Captain Phillips – Attacco in mare aperto: realtà o finzione? La vera storia

Nemico pubblico: la trama del film

Il film è ambientato nel 1933. Dillinger riesce a far evadere dalla prigione un suo amico criminale, con il quale dà vita insieme ad altri malviventi a una gang che riesce a rapinare diversi istituti bancari americani. Il gangstar diventa così il principale nemico dell’Fbi: a occuparsi della sua ricerca è Melvin Purvis. Tra i due inizia una vera e propria sfida, mentre il popolo americano inizia a vedere in John Dillinger un vero e proprio eroe e vendicatore. Le vicende si intrecciano così tra agguati, fughe e passioni, fino ad arrivare a un’inevitabile risoluzione finale.

Ti potrebbe interessare anche -> Le indagini di Lolita Lobosco: si farà la seconda stagione? Ecco la risposta

Chi era John Dillinger

John Dillinger nacque a Indianapolis nel 1903. Nell’immaginario collettivo, rappresenta il tipico gangster americano vestito in abito elegante e armato di mitra: in America esiste anche un museo a lui dedicato. Ancora oggi Dillinger viene ricordato come uno dei maggiori criminali e rapinatori di banche degli Stati Uniti. La sua prima rapina risale all’età di 21 anni, quando depredò una drogheria vicino alla sua abitazione.

In breve tempo riuscì a organizzare rapine sempre più complesse, guadagnandosi una fama simile a quella di Robin Hood: spesso dopo i colpi nelle banche dava alle fiamme i registri contabili su cui erano annotati debiti e debitori. La sua “carriera” di rapinatore è stata caratterizzata da diversi arresti ed evasioni. Però nel 1934 all’età di 31 anni, in seguito a un tradimento, John Dillinger fu identificato da alcuni agenti dell’Fbi e ucciso con alcuni colpi di arma da fuoco mentre si trovava nei pressi di un cinema.

Il regista Michael Mann, nel portare la sua vita nel grande schermo, ha cercato di essere il più accurato possibile. Tuttavia nel film “Nemico pubblico” non mancano alcune rivisitazioni, pensate per costruire una storia maggiormente adatta ai canoni del cinema. Tra le curiosità fedeli alle vicende di John Dillinger c’è senz’altro quella legata alla sua abitudine di fotografare gli agenti di polizia per prendersi gioco di loro.