Jeff Titus, dov’è oggi il presunto assassino: colpevole o innocente

0
679

Jeff Titus, l’uomo che nel Novembre del 1990 venne accusato di aver ucciso due cacciatori nello Fulton State Game Arena.

Jeff TItus, che fine ha fatto il serial killer (Wikipedia)
Jeff TItus, che fine ha fatto il presunto killer

Doug Estes and Jim Bennett, due cacciatori, furono sparati alle spalle da distanza ravvicinata, entrambi furono colpiti da due tipi differenti di munizioni. Quella sera stessa, Jeff Titus, un marine degli Stati Uniti d’America, venne arrestato.

Viveva nella proprietà vicino al luogo del delitto, venne subito interrogato dagli investigatori e dalla polizia. Nell’interrogatorio venne fuori che l’uomo era fuori casa per una battuta di caccia nel tardo pomeriggio con un suo amico.

Entrambi erano a circa 27 miglia dal luogo del delitto nella proprietà di una coppia di anziani. La coppia e il loro amico, hanno confermato l’alibi di Jeff Titus, rendendo impossibile il sospetto che l’uomo fosse stato presente sulla scena del crimine.

Dopo diverse investigazioni, tutti i sospetti si addensarono nuovamente su di lui. Nel 2000, venne riaperto il caso da una squadra di specialisti, i quali sono riusciti a recuperare delle prove che accusavano Jeff Titus del crimine.

LEGGI ANCHE –> Andria Stanley, la donna accusata di un episodio terribile

Nel 2002, l’uomo è andato in giudizio, purtroppo l’alibi di Jeff non è stato confermato dalla coppia di testimoni per via della loro età avanzata. Subito dopo venne tolta la possibilità di usufruire dei testimoni durante il processo.

Purtroppo l’alibi di Jeff Titus non riuscì ad essere credibile, perciò venne condannato a due ergastoli senza aver diritto di parola.

LEGGI ANCHE –> Heather Elvis, un giallo ancora aperto: cosa è accaduto

Jeff Titus, dov’è adesso l’uomo dall’alibi di ferro

L’uomo ha sempre proclamato la sua innocenza, ma non solo: due detective nelle investigazioni iniziali sostennero che il duplice omicidio sarebbe stato commesso da due persone differenti.

Gli investigatori scoprirono anche che al tempo del duplice omicidio nella zona girava un serial killer a piede libero, quindi è totalmente plausibile che Jeff non abbia alcuna connessione con la morte di Doug e Jim.

Il caso dell’uomo venne ripreso nel 2019 dagli uffici generali del Michigan, i quali continuavano ad investigare sul fatto che Jeff si fosse autoconvinto di essere innocente e quindi stesse nascondendo qualcosa.

Con la collaborazione della “Innocence Clinic” i giudici sono arrivati alla conclusione che Jeff Titus debba rimanere dietro le sbarre. Attualmente è incarcerato nella prigione di Lakeland, in Michigan, sta scontando i suoi due ergastoli.

Ad Aprile dell’anno scorso quando il Covid-19 ha cominciato a diffondersi, il 55% dei prigionieri risultò positivo. I legali di Jeff Titus cercarono in quel periodo di sostenere la sua incompatibilità con il regime carcerario, ormai l’uomo ha 68 anni e sembra anche non stia bene in salute, ma a oggi non è riuscito ad ottenere un trasferimento ai domiciliari.