Cristiano Ronaldo, infuriato per il gol fantasma: getta la fascia

0
165

Cristiano Ronaldo si infuria gettando la fascia e va via, questo accada per un suo gol fantasma. Non c’era la goal line technology, così il capitano del Portogallo si vede annullare il goal nel recupero.

Cristiano Ronaldo, il duro sfogo sui social dopo il goal fantasma (Getty Images)
Cristiano Ronaldo, il duro sfogo sui social dopo il goal fantasma (Getty Images)

CR7 è stato il protagonista sfortunato della finale tra Serbia e Portogallo, la quale era decisiva per Qatar 2022, la gara è terminata con un 2-2. Al 94’ ultimo minuto di recupero il campione della Juventus ha segnato il goal della vittoria.

Nessuno degli arbitri si accorge che il pallone è riuscito a superare tutta la linea della porta, purtroppo nelle fasi preliminari dei mondiali non è possibile usare la goal line technology, così il giocatore si è visto beffato del suo goal.

Viene ammonito per proteste furiose, al triplice fischio dell’arbitro getta la fascia di capitano al suolo, uscendo dal campo in maniera furibonda. Subito dopo ci sarà il suo sfogo sui social media, dove dichiara il suo punto di vista.

Il campione ha dichiarato che ci sono stati dei momenti difficili da gestire, in questo modo tramite il goal annullato, l’intera nazione è stata danneggiata.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calciomercato Juventus, il futuro di Cristiano Ronaldo è in bilico: gli scenari

Cristiano Ronaldo, lo sfogo sui social dopo la furia sul campo

Il campione ha dichiarato che essere capitano della nazionale è un onore e soprattutto uno dei più grandi privilegi, il suo è un orgoglio per la vita, darà sempre il massimo per il suo Paese. Nonostante tutto alzerà la testa e affronterà la prossima sfida più forte di prima.

Purtroppo un goal fantasma non visto e ripreso dalle telecamere è una mancanza troppo grave, l’assenza del VAR e soprattutto della Goal Line Technology ha determinato l’annullamento del goal.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cristiano Ronaldo sulla neve a Courmayeur: violati i confini regionali

Se ci fossero stati questi strumenti sul campo, l’arbitro di gioco avrebbe potuto prendere la decisione di confermare la rete. Il vecchio modo di giocare a calcio sembra aver colpito ancora, a pagarne le conseguenze questa volta è stato il Portogallo.

La beffa è stata doppia, proprio perché la formazione di CR7 si è complicata la vita durante la partita, passando in doppio vantaggio grazie alla doppietta di Diogo Jota, ha subito due reti da Mitrovic e Kostic. Il risultato di 2-2 avrebbe potuto trasformarsi in 2-3 se l’arbitro di gioco avesse esaminato con precisione la Goal Line Technology.