Attentato al congresso di Washington: morto un agente, ucciso l’attentatore

0
481

Attimi di panico a Washington, con un nuovo attentato al Campidoglio. Il colpevole ha ferito due poliziotti della Capitol Police e poi è stato sparato dalla stessa polizia. 

Il Campidoglio, sede del Parlamento Usa, è stato messo in lockdown a seguito dell’attentato e allo staff è stato detto che non poteva entrare né uscire dagli edifici. Uno degli agenti rimasti feriti è stato portato in ospedale da un’auto della polizia, mentre l’altro è stato trasportato da personale medico di emergenza.

Ucciso dalla polizia il presunto attentatore

Il prel sospetto alla guida, il 25enne dell’Indiana Noah Green, è stato ucciso dagli agenti dopo aver accoltellato uno dei poliziotti. Il presunto assalitore infatti, secondo la Cnn, sarebbe sceso dall’auto brandendo un coltello e ferendo uno dei due agenti. In risposta, la polizia lo ha fermato sparandogli.

è un giornalista, scrittore, conduttore televisivo e accademico italiano naturalizzato statunitense, Gianni Riotta, è uno fra i primi a condividere la notizia dell’accaduto

Si indaga sul movente

Una iniziale conferenza stampa della Capitol Police ha indicato che il gesto «non appare un atto legato a terrorismo». Ma ha aggiunto che è presto per trarre conclusioni e che le indagini sono in corso.

La scena ha però riportato alla memoria il gravissimo assalto al Congresso del 6 gennaio, quando estremisti e milizie sostenitrici di Donald Trump avevano invaso le aule del Parlamento e ucciso un agente della sicurezza. (clicca qui per saperne di più sull’assalto al Congresso del 6 gennaio)