Sassuolo-Roma, dove vederla. Neroverdi decimati

0
59

Covid e infortuni servono un assist alla squadra di Fonseca. Out Berardi, Locatelli e Caputo

Sassuolo-Roma, dove vederla

Sassuolo-Roma, dove vederla

Sassuolo-Roma, dove vederla – Roberto De Zerbi orfano dei suoi azzurri, Paulo Fonseca chiamato a rialzarsi dopo due sconfitte consecutive per la sua Roma. Neroverdi e giallorossi al Mapei Stadium di Reggio Emilia giocheranno una gara molto più incerta di quanto ci si potesse aspettare alla vigilia, dove nessuna delle sue formazioni sarà al 100% di disponibilità degli uomini e soprattutto di forma fisica degli stessi dopo gli impegni con le nazionali (diretta dalle 15 su Sky Sport canale 202 e canale 251). Il Sassuolo ha perso giocatori simbolici e determinanti come Berardi, Caputo, Locatelli e Ferrari (questi ultimi per sospetto Covid-19), la Roma sarà impegnata già giovedì in Europa League contro l’Ajax, una partita importante nel secondo torneo continentale e che i giallorossi non potranno sottovalutare. Allo stesso tempo è chiaro che Fonseca non voglia abbandonare l’obiettivo quarto posto in stagione, fondamentale per accedere alla Champions League, al momento lontano cinque punti e con tante concorrenti in corsa. Sono quindi diversi i dubbi che devono sciogliere entrambi i tecnici, che tra l’altro si sono contesi la panchina della Roma nell’estate del 2019, ma con la posizione in bilico del portoghese la rivalità potrebbe essere rispolverata nella prossima sessione di calciomercato estiva. Tra l’altro i due allenatori hanno un modo di far giocare le proprie squadre molto simile, perché a entrambi piacciono le squadre corte e che ripartono spesso con una costruzione dal basso, uno stile di gioco che si riconverte facilmente in una stima reciproca anche a livello umano. Più giochisti che resultatisti, oggi farà comunque la differenza il risultato, perché lo 0-0 conseguito nella partita d’andata certamente non basterà a questo punto della stagione.

Così in campo

I padroni di casa saranno schierati con il solito 4-2-3-1 che predilige De Zerbi, ma al posto del regista azzurro, in gol anche con la Bulgaria nel penultimo impegno dell’Italia di Mancini alle qualificazioni per Qatar 2022, scenderanno invece in campo dal primo minuto contro i giallorossi Obiang e Magnanelli, a supporto dei tre trequartisti e dell’unica punta Raspadori. Il giovane attaccante potrà però affidarsi alle giocate e al dribbling di centrocampisti avanzati come Traore, Djuricic e Boga. In difesa gli emiliani si affideranno a Marlon e Chiriches, per difendere i pali di Consigli, mentre sulle fasce correranno Toljan e Rogerio, con un probabilme ampio sacrificio dietro per fermare uno dei reparti offensivi più prolifici della Serie A. In questa occasione Fonseca sembra favorire lo spagnolo Borja Mayoral rispetto al bonsiaco Dzeko, mentre sulla trequarti potrebbero partire come titolari Pedro e Perez, con Pellegrini arretrato in mediana accanto a Diawara. Spinazzola e Bruno Peres chiamati a spingere sulle fasce, mentre il terzetto difensivo sarà formato da Mancini, Cristante e Karsdorp. Pau Lopez in porta. La partita è così aperta a qualsiasi pronostico, anche se i giallorossi, a questo punto della stagione, hanno molto più da perdere. Meno assenze determinanti rispetto agli avversari neroverdi, ma con il turnover obbligato prima dell’impegno europeo con gli olandesi.

 

Potrebbe interessarti anche -> Lituania-Italia 0-2: gli azzurri vincono ma non brillano

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter