Le Iene, anticipazioni del 6 aprile: le inchieste e i servizi della puntata

0
189

Nella puntata de Le Iene del 6 aprile, secondo quanto reso noto dalle anticipazioni, tra i numerosi servizi saranno proposti un’inchiesta sulle “dune di plastica”, la storia di Giulia Schiff e uno scherzo a Paola Turci.

le iene, anticipazioni del 6 aprile
Le Iene (Facebook)

Questa sera, martedì 6 aprile, tornano Le Iene con nuovi approfondimenti, inchieste e servizi giornalistici. L’appuntamento è come di consueto su Italia1 alle 21.10. A condurre la puntata del celebro show saranno come sempre Alessia Marcuzzi e Nicola Savino con il loro classico stile irriverente e satirico.

Ti potrebbe interessare anche -> Le Iene, Tina potrebbe esser morta per un femminicidio?

Le Iene: le anticipazioni della puntata del 6 aprile

Nel corso della puntata di questa sera Roberta Rei ripercorrerà la vicenda di Giulia Schiff, giovane allieva pilota dell’Accademia di Pozzuoli espulsa dall’Aeronautica Militare dopo aver denunciato di essere stata vittima di nonnismo durante il suo battesimo di volo. Secondo l’avvocato della ragazza “c’è stata una carenza dell’Istituzione a capire la progressiva emarginazione di Giulia. Lei ha cercato invano un canale di dialogo, poi ha avuto un crollo emotivo”. Nel servizio saranno mandate in onda alcune testimonianze inedite del caso.

Tra i servizi della serata ci sarà anche quello di Gaetano Pecoraro sull’inquinamento derivante dall’enorme quantità di plastica presente sulle spiagge della Sicilia, in particolare nella spiaggia di Macconi, in provincia di Ragusa. Secondo quanto emerso dall’inchiesta, lì sotto le dune di sabbia si nasconde e una vera e propria “bomba ecologica”.

Ti potrebbe interessare anche -> Le Iene Show: il caso di Federico Tedeschi, sospettato l’omicidio

Tra gli scherzi proposti nella nuova puntata de Le Iene, vi sarà quello a Paola Turci, che è stata vittima di Nicolò De Devitiis. Come anticipato dallo show, la cantante crederà che la nipote, per entrare a far parte nel mondo dello spettacolo, abbia assecondato i consigli di un produttore discografico abusando del suo cognome per una serie di iniziative promozionali particolari. Inoltre saranno proposti anche alcuni test scherzosi d’inglese di Stefano Corti ad alcuni politici.