Paul Ritter morto: la malattia dell’attore scomparso a 55 anni

0
151

Il famoso attore Paul Ritter è morto a causa di un tumore al cervello, come ha confermato il suo agente: aveva solo 55 anni.

(screenshot video)

Il cinema e il mondo dello spettacolo in generale piangono la morte di Paul Ritter, l’attore di soli 55 anni considerato dalla critica uno dei più bravi caratteristi al mondo. L’attore, i cui crediti includono Friday Night Dinner, Chernobyl e Quantum of Solace, da quanto viene riferito lottava contro un cancro al cervello che non gli ha lasciato scampo.

Ti potrebbe interessare anche —> Rolando Thoeni: addio allo sciatore azzurro, com’è morto l’ex atleta

Come riportato da The Guardian, il suo agente ha detto: “È con grande tristezza che possiamo confermare che Paul Ritter è morto ieri sera”. Ha quindi spiegato che l’attore “è morto pacificamente a casa con sua moglie Polly e i figli Frank e Noah al suo fianco”. Da poco più di un mese aveva compiuto 55 anni: era nato infatti il 5 marzo 1966 a Kent, nel Regno Unito.

Ti potrebbe interessare anche —> Patrick Juvet morto: mistero sul decesso del cantante

Il dolore per la morte di Paul Ritter: addio al grande attore

(Jeff Spicer/Getty Images)

Ricorda ancora il suo agente parlando dell’attore scomparso: “Paul era un attore di eccezionale talento che interpretava un’enorme varietà di ruoli sul palcoscenico e sullo schermo con straordinaria abilità. Era ferocemente intelligente, gentile e molto divertente. Ci mancherà moltissimo”. Attore estremamente versatile sia sul palcoscenico che sullo schermo, Ritter ha fatto la sua prima apparizione televisiva in un episodio di Metropolitan Police, agli inizi degli anni Novanta.

Ma è a partire dagli anni successivi al 2011 che ha iniziato a ottenere tutta una serie di ruoli molto importanti: ha partecipato infatti a due puntate di Waking the dead nel 2007, mentre nel 2011 è entrato a far parte di Friday Night Dinner, apparendo in tutti gli episodi della sit-com. Sul grande schermo, ha avuto ruoli in diversi film di alto profilo tra cui Harry Potter e il principe mezzosangue. Sempre al cinema ha recitato in Nowhere Boy. Tra i suoi ruoli più noti, infine, quello in Chernobyl, dove ha interpretato l’ingegnere sovietico Anatolij Stepanovič Djatlov.