Chiara Ferragni in lacrime per il regalo a Leone: ecco di cosa si tratta

0
3025

Chiara Ferragni e il regalo incredibile per Leone. L’influencer in lacrime dopo aver sfogliato le pagine di “Super Leo”, il fumetto-regalo per il primogenito.

Fedez è un amante di fumetti e supereroi e sta trasmettendo la sua passione al piccolo Leone, che conosce questi personaggi alla perfezione. Nota ormai a tutti i fani dei Ferragnez, la predilezione del bimbo per “Fiadermen“, alias Spider Man. Dopo la sorpresa inaspettata per il terzo compleanno di Leone Maria Ferragni con un messaggio speciale direttamente da Spiderman, interpretato dal doppiatore del supereroe.

Nel video l’attore, con tanto di vestito ha esclamato: “Devo scappare, ancora tanti tanti auguri da me e da tutti gli Avengers!”. La reazione del bimbo è fantastica, e l’abbraccio con il papà tenerissimo. Ecco il video completo:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

Chiara Ferragni ed il regalo a Leone: il fumetto di Super Leo

Il regalo inaspettato riguarda un inedito supereroe. Fedez, infatti, ha ricevuto un fumetto vero e proprio dedicato al figlioletto Leone nei panni proprio di un supereroe “Super Leo”.

POTREBBE INTERESSARTI: Animalisti contro Ibrahimovic: uccide un leone e lo porta a casa

“C’è Leo con i superpoteri, casa nostra, la Mati (Matilde, il cane di famiglia), e alla fine ci sono mamma e papà che dormono e la sorellina. Bellissimo. Grazie Gabriel Nicosia (clicca qui per scoprire il suo profilo Facebook) e Simix“, dice Chiara Ferragni commossa in una storia su Instagram.

Gabriele NICOSIA, 1995 ‘Fili d’Aquilone’, n. 52, maggio-agosto 2019

 

Chi è Simix?

Simix alias Simone Previti, è un fumettista. Inizia la sua carriera disegnando graphic novel, di genere indefinito, rappresentando per lo più pezzi di vita raccontati in modo comico. La sua passione per il disegno inizia a 12 anni, mentre inizia a leggere fumetti addirittura all’età di 4 anni.

Quando impara che tramite l’arte dei fumetti era possibile creare intrattenimento capisce che la sua strada era segnata: sarebbe diventato un fumettista.

La difficoltà più grande è “trovare un editore che creda nelle tue capacità, talvolta a causa del poco tempo è proprio impossibile parlar loro”, afferma l’artista in un’intervista.

“Da bambino adoravo Lara Molinari e Cavazzano, col tempo passando alla lettura manga, Eichiiro Oda, che continuo ad amare tuttora. Poi sono passato a Jim Cheung, Marco Checchetto, Immonen , Coipel, fino ad arrivare a Zerocalcare e Boulet.” afferma Simix.