Matteo Garrone, chi è il regista romano: carriera e successi

0
136

Matteo Garrone è il famoso regista romano noto per i film Gomorra e Dogman, ha raggiunto il successo con questi film e ha anche vinto diversi David di Donatello.

Matteo Garrone, chi è il regista di Gomorra e Dogman (Getty Images)
Matteo Garrone, chi è il regista di Gomorra e Dogman (Getty Images)

Il regista è stato nominato anche ai Golden Globe, per poi essere vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria. Viene riconosciuto a livello internazionale tra i registi più famosi, grazie al suo successo con “Gomorra” realizzato nel 2008, la sua carriera è schizzata alle stelle.

Nasce a Roma il 15 Ottobre del 1968, da piccolo respira l’aria di cinema, sua madre è una fotografa, mentre suo padre è un critico teatrale e scrittore.

Frequenterà il liceo Artistico, dopo aver conseguito il diploma di dedicherà alla pittura. La passione per i film arriverà per caso da un suo amico, Marco Onorato, il quale gli proporrà di girare qualcosa insieme.

Da quel momento scoprirà di essere molto portato per il cinema, comincerà con un cortometraggio nel 1996, con il quale vincerà anche il Sacher Festival.

Il regista romano condurrà diversi progetti brillanti, focalizzandosi sull’ambientazione unica dei suoi progetti, dove non ritiene importante avere degli attori professionisti.

Le riprese secondo il regista devono essere fatte su ambienti il più reali possibili, nel cast c’è bisogno solo del minimo indispensabile e l’uso della cinepresa a spalla.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gomorra: Totò Abbruzzese, l’attore arrestato per spaccio

Matto Garrone, la visione delle riprese “reali” senza troppi fronzoli o attori stellari

Le prime soddisfazioni sui progetti arriveranno nel 2002 con la pellicola “L’imbalsamatore”, grazie al film riuscirà a vincere il suo primo David di Donatello per la migliore sceneggiatura.

Circa 6 anni dopo arriverà il successo internazionale con la pellicola Gomorra, riuscirà a vincere il Grand Prix al Festival di Cannes, per poi essere nominato ai Golden Globe.

Dopo questo primo successo, verrà nominato nuovamente all’Oscar nel 2019 come Migliore Film Straniero, grazie alla sua pellicola Dogman. Lo stesso film vincerà diverse categorie nella premiazione del Donatello.

Il regista non ama mostrare la sua vita privata in pubblico, anche se ha confessato di essere padre da diverso tempo. Si è sposato con Nunzia De Stefano, conosciuta proprio durante il suo periodo a Scampia, prima di girare il film Gomorra. Ha un solo figlio di nome Nicola.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Salvatore Esposito, lutto per Genny Savastano di Gomorra: “Maledetto Covid”

I registi che hanno influenzato il suo modo di vedere attraverso la cinepresa sono Fellini, Ferreri, Pietrangeli, Monicelli, Pasolini e Scola. Da giovane amava organizzare delle feste per bambini in un disco club con sua madre.

Nel 2020 ha girato un film per il cinema dedicato a Pinocchio, tra cui c’è anche Roberto Benigni tra i protagonisti. Dogman invece è un film che il regista ha provato a girare negli anni, ma ci aveva rinunciato proprio perché non era soddisfatto del cast trovato negli anni precedenti.