Belen in vacanza alle Maldive, l’ira del web: “Noi chiusi in casa”

0
220

Belen in vacanza alle Maldive con il compagno Antonino Spinalbese. Su Instagram i follower criticano la scelta

Belen
Belen in vacanza alle Maldive (foto Instagram)

Il paradosso della pandemia è che se in alcune zone del paese come la zona rossa bisogna giustificare gli spostamenti all’interno del proprio Comune, è possibile andare all’estero. E in tempi di restrizioni anche economiche chi può farlo sono i più abbienti.

Occasione che Belen Rodriquez e il compagno Antonino Spinalbese non si sono fatti sfuggire. La show prima di partorire Luna (è al sesto mese di gravidanza) ha deciso di rilassarsi alla Maldive.

Ovviamente le foto della vacanza lussuosa sono state pubblicate sui social e la disapprovazione – in alcuni casi ira – di alcuni follower della showgirl argentina e degli utenti del web in generale, non si è fatta attendere. Viste le critiche scatenate meglio chiarire subito che la partenza per quei luoghi paradisiaci è tutto legale. L’ultimo Dpcm in materia non proibisce le partenze per l’esterno, neanche dalle zone rosse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Macaulay Culkin è diventato papà e ha chiamato il piccolo Dakota come la sorella defunta

Belen e Antonino in vacanza alle Maldive: la risposta della showgirl

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maria Belen (@belenrodriguezreal)

Foto dal letto con il mare in vista; sembra una cartolina ma per Belen e Spinalbese è realtà e sui due sono piovute critiche per una questione morale visto che milioni di italiani sono costretti a stare a casa per legge o per mancanza di lavoro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tosca D’Aquino cade in una buca: “Ringrazio il comune di Roma per il bel regalo”

Molti hanno criticato il momento. Un viaggio così si poteva fare successivamente, hanno scritto, gridando allo scandalo e alla vergogna. Ma tra i vari commenti c’è anche quello delle diretta interessata. Belen ha risposto dicendo che le regole non sono state fatte da loro, rimarcando dunque che è un viaggio perfettamente legale. Resta però secondo molti commenti un problema di coscienza.