Covid, Pfizer: altre 100 milioni di dosi all’Unione europea

0
174

In arrivo in Europa altre 100 milioni di dosi del vaccino Pfizer: lo ha annunciato con un comunicato il colosso statunitense

(Getty Images)

La Pfizer-BioNTech ha annunciato che fornirà altre 100 milioni di dosi del  proprio vaccino anti-Covid all’Unione europea entro l’anno. L’annuncio è il frutto della decisione della Commissione europea di esercitare l’opzione di acquisto di quella quantità di dosi nell’ambito dell’accordo “Advanced Purchase Agreement” firmato il 17 febbraio scorso. Con questa ulteriore fornitura il totale delle dosi all’Unione europea sale così a 600 milioni. Superati quindi i problemi nelle forniture che avevano innescato tensioni con Bruxelles. “Nel nostro stabilimento di Puurs, in Belgio, entro maggio programmiamo di raggiungere il ritmo di circa 100 milioni di dosi prodotte al mese. Con miglioramenti significativi e continui a seguire nei prossimi mesi”, ha precisato l’Ad del colosso americano Alberto Bourla.

LEGGI ANCHE –> Covid, tampone fai da te: in arrivo nei supermercati

Ma le buone notizie sul fronte dell’approvvigionamento vaccinale terminano qui. “Arriveranno 250 milioni di dosi per l’Europa, quindi 6 milioni e mezzo in più per l’Italia che non erano previste e verranno consegnate in aprile, maggio e giugno. Dunque, per l’Italia avremo 54 milioni di dosi di tutto il portfolio vaccinale, più di tre volte di quanto ricevuto nel primo trimestre, e ci sarà un’accelerazione fortissima che ci permetterà di arrivare al 70% degli adulti vaccinati entro luglio con la seconda dose”. Così il Commissario Ue al mercato interno, Thierry Breton, nel corso del proprio intervento a “Che tempo che fa”. Inoltre Breton ha assicurato che  il passaporto vaccinale dovrebbe partire nell’Unione europea “da metà-fine giugno“.

Unione europea, in arrivo altre 100 milioni di dosi del vaccino Pfizer. Italia, altre 316 vittime

In netto calo nelle ultime 24 ore i contagi giornalieri da Coronavirus nel nostro Paese: 8.864, contro i 12.694 del giorno precedente, ma a fronte di pochi tamponi processati: 146.728, -oltre 80 mila rispetto alla precedente rilevazione. Il tasso di positività risale al 6%, +0.5%. Ancora 316 morti, contro i 251 di domenica, 117.243 in totale. Prosegue il calo nelle terapie intensive, meno 67, ma con 141 ingressi giornalieri,  94 in più invece i ricoveri ordinari. Aumentano i guariti,+19.669, e diminuiscono gli attualmente positivi -11.122. In Campania 1.334 casi, in Sicilia 1.123 e in Lombardia 1.040.

LEGGI ANCHE –> Covid, al via il vaccino per gli over 65 della Lombardia: come prenotarsi