Alessandro Nasi presidente della Juventus? Ipotesi dimissioni Agnelli

0
197

Alessandro Nasi, nuovo presidente della Juventus? In questi giorni caotici in casa bianconera, si rincorrono le voci riguardanti un possibile cambio al vertice della società bianconera.

Andrea Agnelli e Jaki Elkann parlano insieme
Andrea Agnelli e Jaki Elkann (Getty Images)

L’esperienza di Andrea Agnelli come presidente della Juventus potrebbe, il condizionale in questi casi è d’obbligo, concludersi a breve. Si rincorrono, silenziose ma insistenti, le voci che potrebbero portare ad un repentino cambio alla presidenza della società bianconera. La stagione maledettamente complicata che sta vivendo la squadra guidata da Andrea Pirlo, non poteva trovare un’appendice peggiore della tragicomica idea della Superlega, di cui Andrea Agnelli era, ed è, un grande promotore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> SuperLega, dimissioni Agnelli: la Juve smentisce, ma il progetto è fallito

Saltato il progetto della Superlega, almeno per un pò, per la società Juventus rimarranno lì, bloccati e pesantissimi, centinaia di milioni di debiti ed una via di uscita dalla grande crisi economica – finanziaria che è sempre più difficile da trovare. La squadra andrà rifondata, molto probabilmente con un nuovo tecnico (sarebbe il terzo tecnico in tre anni, cosa non da Juventus), allora bisognerà valutare se l’attuale presidente avrà ancora voglia di continuare e, soprattutto, se avrà ancora la fiducia della proprietà .

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Superlega, il dietrofront di Agnelli: “Il progetto non può più andare avanti”

Alessandro Nasi nuovo presidente della Juventus?

Il nome che circola insistentemente, come possibile sostituto di Andrea Agnelli alla presidenza della Juventus, è quello di Alessandro Nasi. L’eventuale suo arrivo alla presidenza della Juventus porterebbe, inevitabilmente, ad una rivoluzione all’interno dei quadri dirigenziali bianconeri. Con l’addio di Andrea Agnelli, è difficile pensare ad una permanenza nella società bianconera di uomini del presidente come Pavel Nedved e Fabio Paratici.

Per la loro sostituzione si fanno nomi importanti come quelli di David Trezeguet ed Alessandro Del Piero. Figure importanti nella storia della Juventus, ma che, eventualmente, dovranno dimostrare tutto il loro valore come dirigenti. Andrea Pirlo è la dimostrazione concreta di quanto conti l’esperienza quando si compete a livelli altissimi, contro avversati molto quotati, soprattutto in Europa.

Ma chi è Alessandro Nasi?

Alessandro Nasi si può definire un volto meno conosciuto della famiglia Agnelli. Infatti è cugino di Andrea Agnelli e di Jaki Elkann. Presidente della Comau, industria del ramo della robotica, che fa parte del neonato gruppo Stellantis, vive a Torino insieme alla sua compagna, Elena Seredova, ex moglie di Gigi Buffon, dalla quale ha avuto una bambina. Alessandro Nasi è laureato in Economia, ha vissuto a lungo negli Stati Uniti dove ha maturato importanti esperienze a Wall Street.

Forse è proprio questa sua profonda conoscenza dei numeri e delle questioni finanziarie per spingere la proprietà bianconera a candidarlo alla presidenza della Juventus. Il decennio di Andrea Agnelli è stato straordinario dal punto di vista dei risultati sportivi, ma lascia dietro di sé un’enorme scia di debiti. Il flop del progetto Superlega, che si poteva considerare un’ancora di salvezza per i conti societari, può accelerare un cambio al vertice doloroso, ma necessario.