Avviso Pubblico, l’associazione che mette in rete le Regioni contro la mafia

0
137

Avviso Pubblico, l’associazione che ha creato l'”Osservatorio Parlamentare”, un portale che monitora quotidianamente l’attività della Camera dei Deputati e del Senato, per prevenire e contrastare la criminalità organizzata.

Avviso Pubblico è un’associazione nata per prevenire e contrastare il fenomeno mafioso serve consapevolezza e in questo senso alcune regioni, tra cui la più recente è stata ieri la Valle d’Aosta, hanno deciso di aderirà alla rete di enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie, iniziativa promossa dall’Associazione Avviso Pubblico.

Si tratta di un’associazione nata nel 1996 con l’intento di collegare e organizzare gli amministratori locali che si impegnano concretamente a promuovere la cultura della legalità democratica nella politica, pubblica amministrazione e i territori da essi governati. A dicembre 2014, Avviso Pubblico ha dato vita al progetto “Osservatorio Parlamentare“, un portale che monitora quotidianamente l’attività della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica per prevenire e contrastare la criminalità organizzata, la corruzione e fornisce approfondimenti. Inoltre l’associazione organizza corsi di formazione per amministratori e personale della pubblica amministrazione, oltre che iniziative pubbliche di sensibilizzazione rivolte a tutti i cittadini e agli studenti delle scuole di vario ordine e grado.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Mafia, arrestato Giuseppe Calvaruso: il boss era a Palermo per la Pasqua

Durante una coferenza stampa di venerdì 16 aprile a Palazzo regionale, Roberto Montà – presindete di Avviso Pubblico e sindaco di Grugliasco – ha spiegato: “Le regioni e gli enti locali hanno un ruolo importante per la prevenzione e nel contrasto alle mafie nel nostro Paese. La nostra associazione sta per compire 25 anni e al momento ha circo 560 soci tra cui 11 regioni.”

Le iniziative di Avviso Pubblico

L’associazione Avviso pubblico (clicca qui per visitare il sito ufficiale) ha deciso di organizzare una serie di iniziative volte a fvorire l’informazione, la formazione e lo scabio di buone prassi per accrescere la sensibilità di amministratori, dipendenti e cittadini. Si tratta di attività finalizzate s “far crescere la consapevolezza, fornire strumenti e mettere in campo buone pratiche” ha riassunto Montà, “perchè possono essere utili per tutti”.

L’obiettivo è quello di diffondere una corretta conoscenza dei rischi dei fenomeni della corruzione e delle infiltrazioni mafiose, restituire il senso di responsabilità e la possibilità di azione a tutti i cittadini e soprattutto favorire la costruzione e l’implementazione di reti sociali capaci di contrastare questi fenomeni.