Berrettini batte Daniel a Belgrado: domani la finale con Karatsev

0
139

Avanzano gli azzurri del tennis all’ATP Belgrado: Berrettini batte Daniel, domani la finale con Karatsev.

(Matt King/Getty Images)

Non si ferma Matteo Berrettini: il numero 10 al mondo, infatti, ha staccato il biglietto per la finale dell’ATP di Belgrado. L’avversario di questa sera era la vera rivelazione di questo torneo: stiamo parlando di Taro Daniel, numero 126 al mondo e ripescato dalle qualificazioni, dove aveva anche perso contro Gianluca Mager.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Matteo Berrettini: avete mai visto la fidanzata Ajla Tomljanovic

Il nipponico, che in passato ha scalato la classifica fino alla posizione numero 64 del ranking mondiale e vinto un torneo ATP, ha avuto la meglio sull’argentino Federico Delbonis. Invece, Berrettini dopo aver battuto Marco Cecchinato nel derby agli ottavi di finale, ieri ha battuto il “padrone di casa” Filip Krajinovic, esperto tennista serbo classe 1992, che occupa la posizione numero 33 del ranking mondiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> L’impresa di Francesca Jones, la tennista con le dita mancanti

Matteo Berrettini batte Taro Daniel: chi è Aslan Karatsev, l’avversario in finale a Belgrado

L’avversario di oggi, va sottolineato, è arrivato fino a qui trovando un equilibrio nel gioco che gli mancava da diverso tempo: i suoi successi più importanti risalgono infatti addirittura al 2018. Ma Matteo Berrettini impone il suo gioco fin da subito e in poco più di mezz’ora vince il primo set con il punteggio di sei a uno. Nel secondo set, l’incontro appare più equilibrato: il romano mette a segno un break all’inizio, quindi controlla.

Al decimo game, arriva il controbreak del giapponese, che pareggia il conto. Si arriva al tie-break, che il giapponese vince. Nel terzo set, il romano riprende il ritmo e chiude addirittura sei a zero. Domani per Matteo Berrettini ci sarà un avversario davvero ostico: stiamo parlando di Aslan Karatsev, il cui rendimento in questo avvio di 2021 è davvero incredibile. Il vincitore dell’ATP di Dubai infatti ha scalato diverse posizioni ed è il numero 28 al mondo: oggi ha avuto la meglio dopo tre ore e mezzo di gioco sul numero uno al mondo, Novak Djokovic, che però giocava in casa.