Marcella Bella e Rettore: quando litigarono per Vasco Rossi

0
240

Tornano in televisione ospiti di Verissimo Marcella Bella e Rettore: quando litigarono per Vasco Rossi, oggi sono grandi amiche.

(screenshot video)

Oggi i rapporti tra le due non sono mai stati così buoni, ma nel loro passato ci sono sicuramente liti e incomprensioni: stiamo parlando di due protagoniste della musica italiana amatissime, ovvero Marcella Bella e Donatella Rettore, ormai semplicemente Rettore, che siedono fianco a fianco nello studio di ‘Verissimo’, intervistate da Silvia Toffanin.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Morta Milva: la cantante italiana era amata in tutto il mondo

Secondo quanto riportato dalle anticipazioni del programma, la Rettore ha detto nel salotto televisivo del sabato di Canale 5: “Adesso non siamo amiche, siamo sorelle. La famiglia Bella mi ha adottato”. Le prime incomprensioni risalgono addirittura al Festival di Sanremo del 1986, poi di recente hanno firmato l’armistizio, prima appunto di diventare inseparabili, come ha ricordato Marcella Bella a ‘Verissimo’.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Carolina Merello, chi è la bellissima figlia di Marcella Bella

Perché Marcella Bella e Rettore litigarono per un giudizio su Vasco Rossi

La nota sorella d’arte e interprete di ‘Montagne verdi’ ha sottolineato infatti: “Nel corso di una trasmissione ci siamo scoperte e abbiamo iniziato a frequentarci, tanto che poi l’ho invitata a cantare sul palco con me per festeggiare i 50 anni della mia carriera”. Tra le tante incomprensioni e liti, sicuramente ce n’è una che più di tutte ha fatto discutere e risale a qualche anno fa. La cantante siciliana, intervistata da “Radio Club 91”, si scagliò ferocemente contro la Rettore.

Le frasi erano da querela: “Donatella Rettore è una pazza, era invidiosa di me perché era una pertica di 1,80 e con i tacchi sembrava un travesta”. Poi ancora aveva da ridire sui “labbroni a canotto” della collega cantante. Ma l’invettiva riguardava anche altri aspetti, non solo estetici ma anche musicali: “E’ pazza anche quando dà addosso a Vasco Rossi: ogni giorno si sveglia e deve parlare male di qualcuno”. La Rettore, all’epoca, si rivolse a un legale sostenendo di voler denunciare la collega per diffamazione. E rispetto ai giudizi sul rocker di Zocca ribadì: “Sono un’ammiratrice di Vasco e Ligabue, mi domando solo perché continuino a scrivere sempre la stessa canzone”. Adesso quella lite, avvenuta appena qualche anno fa, sembra far parte del secolo scorso.