Il Grande ritorno di Claudia Pandolfi: una mini serie tv su un tema delicatissimo

0
921

Ad un anno di distanza dalla mini serie tv, Gli orologi del Diavolo, la brava e popolare attrice romana Claudia Pandolfi torna in Rai con un nuovo progetto. Ecco di cosa si tratta 

Claudia Pandolfi

Ad un anno di distanza da Gli Orologi del Diavolo ed in splendida contemporanea con Made in Italy ed E’ tutta colpa di Freud torna sul piccolo schermo la bella e brava attrice di Roma Claudia Pandolfi.

E’ un ritorno in grande stile sul piccolo schermo RAI, le altre due serie sono targate rispettivamente Mediaset e Netflix, per l’attrice classe 1974 famosa per aver interpretato due dei progetti più amati in assoluto dal pubblico Un medico in famiglia nel biennio 1998-2000 e Distretto di Polizia dal 2002 al 2010.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Baby, ora è ufficiale: l’annuncio di Netflix sulla terza stagione

Il progetto si chiama Chiamami ancora Amore e sarà in programma da lunedì 3 maggio. Claudia Pandolfi interpreta una assistente sociale alle prese con la violenta battaglia legale, con tanto di violenza domestica, intrapresa dalla coppia composta sul set da Greta Scarano e Simone Liberati.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Chi è Rodrigo D’erasmo, carriera, vita privata e curiosità

Il Grande ritorno di Claudia Pandolfi

Oggi, domenica 25 aprile, giorno della Liberazione la Pandolfi sarà ospite di Mara Venier ed anticiperà i tratti salienti della mini serie tv ed alcuni particolari sul tema che tratta. Diversi spunti sono però già emersi nell’intervista concessa il 23 aprile all’ANSA

Claudia Pandolfi, nonostante sia impegnata in ben due set, l’ultimo film del suo mentore Paolo Virzì, Siccità ed una serie Rai che andrà in onda in autunno, Il professore con Alessandro Gassman è stata molto disponibile ed è apparsa molto presa e compresa nel progetto di Chiamami ancora amore.

Rosa Pugliesi, il personaggio interpretato dalla Pandolfi nella fiction diretta da Gianluca Maria Tavarelli “E’una donna molto capace nel suo lavoro” e, sottolinea la Pandolfi all’ANSA, “per questo motivo ha messo da parte la sua vita” ed aggiunge “è sola, non per questo infelice”.

E anticipa che nella serie tv all’inizio sottovaluta il caso di Anna interpretata da Greta Scarano ed Enrico a cui da corpo Simone Liberati. Non emergono da subito problemi evidenti ma piano con metodo investigativo, tecnica e grande cuore capisce “che ci sono delle zone d’ombra”. Il resto lo racconterà a Mara Venier.