Covid, OMS: “Variante indiana presente in almeno 17 Paesi”

0
178

A conferma dei timori circa la velocità di trasmissione della variante indiana del Covid il monito dell’OMS: “E’ presente in almeno 17 Paesi”

Dilaga nel mondo la variante indiana del Covid: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la variante indiana del Covid-19 è stata rilevata, in più di 1.200 sequenze del genoma, in “almeno 17 Paesi”. “La maggior parte dei filmati caricati nel database GISAID proviene da India, Regno Unito, Stati Uniti e Singapore”, ha specificato l’OMS nel proprio aggiornamento settimanale sull’andamento della pandemia. Nei giorni scorsi la variante è stata individuata in diversi Paesi europei: Belgio, Svizzera, Grecia, Italia.

LEGGI ANCHE –> Daniele De Rossi guarito dal Covid: dopo 37 giorni riabbraccia la famiglia

Dopo la ricerca dell’Università di Oxford, secondo la quale una dose di vaccino anti-Covid riduce il rischio del contagio del 65%, gli esiti di uno studio condotto dall’Agenzia di Sanità Pubblica britannica indicano che una singola dose di vaccino Pfizer o AstraZeneca può ridurre la trasmissione del coronavirus fino a quasi la metà all’interno di una singolo nucleo familiare dove il rischio di contagio è elevato. E’ stato, infatti, accertato che le persone infettate tre settimane dopo aver ricevuto una dose del vaccino hanno una probabilità inferiore dal 38% al 49% rispetto a coloro che non sono stati vaccinati di trasmettere il virus ai membri della loro famiglia.

Variante indiana del Covid in almeno 17 Paesi. Liguria, polizza anti-Covid per i turisti stranieri

Sono 10.404 i positivi al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, contro gli 8.444 del giorno precedente, su 302.734 i tamponi processati, il doppio di lunedì. Il tasso di positività scende a 3.4%, meno 2.4% rispetto alla precedente rilevazione. Ancora 373 vittime, a fronte delle 301 di lunedì, 119.912 dall’inizio dell’epidemia. -4.663 gli attualmente positivi e 14.688 nuovi guariti. Prosegue il calo dei ricoveri nelle terapie intensive, -101, con 177 ingressi giornalieri, in calo di 323 unità i ricoveri ordinari. In Campania 1.654 casi, in Lombardia 1.369.

LEGGI ANCHE –> Matteo Bassetti intervista: “Ci saranno nuove ondate, non siamo Covid free”

La Liguria investirà 300 mila euro per garantire ai turisti stranieri non residenti in Italia una polizza assicurativa qualora venissero contagiati dal Covid durante un soggiorno ligure fino al 31/12/2021: lo prevede un emendamento presentato dalla Giunta in Consiglio Regionale. Si tratta di “una polizza assicurativa per l’assistenza sanitaria per il rimborso delle spese legate al Covid per prestazioni erogate dal servizio sanitario regionale e per il rimborso dei costi di prolungamento del soggiorno”. Esclusi i residenti a San Marino e in Vaticano.