L’Europarlamento ha approvato il certificato verde digitale

0
38

L’Europarlamento ha adottato la proposta della Commissione europea sul certificato verde: l’intento è quello di agevolare la libertà di circolazione all’interno dell’Unione europea in sicurezza. La misura è stata approvata con il favore  di 540 deputati, 119 contrari e 31 astenuti.

BRUSSELS, BELGIUM – SEPTEMBER 16: Ursula von der Leyen addressing the European Parliament on September 16, 2020 in Brussels, Belgium. In the wake of the Coronavirus pandemic and economic crisis, Members of the European Parliament will examine von der Leyen Commission’s achievements to date in her first State of the European Union debate. (Photo by Christian Ernhede/Getty Images)

L’europarlamento ha approvato il certificato verde digitale (certificato europeo Covid-19), la misura però, come concordato dai votanti sembra che la misura non dovrebbe avere una durata per più di dodici mesi. Il documento sarà in formato digitale o cartaceo e attesterà che il cittadino sia stato vaccinato, sia guarito dal Covid-19 o sia risultato negativo al tampone. Però, affermano i deputati il certificato non sarà un documento di viaggio e non precluderà la possibilità di viaggiare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Pfizer: altre 100 milioni di dosi all’Unione europea

Anche quella che concerne i cittadini provenienti da paesi terzi è stata approvata, con lo stesso numero di favorevoli ma con 80 contrari e 70 astenuti. Il Parlamento e il Consiglio dovranno ora puntare ai negoziati, molto probabilmente ciò avvera prima dell’inizio dell’estate. Il certificato sarà compatibile con le misure adottate dai governi degli Stati membri – i quali dovranno accettare i certificati rilasciati anche da altri Stati, purché questi abbiano adottato i vaccini autorizzati dall’Agenzia europea dei medicinali –  in questo momento Pfizer-BioNTech, Moderna, AstraZeneca e Janssen. Gli Stati membri potranno poi decidere in autonomia se accettare i certificati di vaccinazione per uso di emergenza riconosciuti dall’Oms. I certificati saranno verificati, così come il Qr Code, così da evitare qualsiasi falsificazione dei documenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Von der Leyen: turisti Usa in Ue se vaccinati

Non sarà creata nessuna banca dati centrale in Ue e gli Stati membri non potranno archiviare i dati. La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ha annunciato su Twitter: “Ora i negoziati possono iniziare i negoziati con il Consiglio Ue” – “Entro giugno avremo il gateway dell’Unione europea, sostenendo nel contempo l’introduzione tempestiva dei sistemi nazionali” aggiunge la Von der Leyen.