L’Empire State Building compie 90 anni

0
494

L’Empire State Building compie 90 anni. Da sempre considerato il vero, unico simbolo della città di New York.

Empire-State-Building-di-notte
Empire-State-Building-di-notte (Getty Images)

“Parigi ha la Tour Eiffel, Londra ha Big Ben, Los Angeles l’insegna di Hollywood. Ma a New York c’è solo l’Empire State Building”, ha detto Lilly Turtle, curatrice del Museum of the City of New York. Con i suoi 443 metri di quota, compresa l’antenna, non è il più alto grattacielo di New York. Lo era stato per quarant’anni. Era stato superato negli anni Settanta dalle Twin Towers del World Trade Center, distrutte dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, ma da sempre l’Empire State Building è il vero simbolo della Grande Mela.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo-> Il Daily Mail contro Google: l’accusa del quotidiano britannico

Per completare questo colosso di acciaio e cemento armato ci volle più di un anno. Era il 1931, la Grande Depressione attanagliava l’America. I newyorchesi si assiepavano attorno al cantiere per vedere la gigantesca torre crescere al ritmo di un piano al giorno. L’Empire State Building, oggi alimentato a energia eolica, ha oltre 70 ascensori, 6.500 finestre e 100 chilometri di tubature. La sua scala ha 1.860 scalini. Due terrazze dove osservare una spettacolare vista panoramica a 360 gradi: dal Massachusetts al Delaware nei giorni più limpidi.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo-> Earth Day, Cingolani: “Sostenibilità è punto di equilibrio”

L’Empire State Building compie 90 anni. L’emozionante inaugurazione del 1 maggio 1931

Empire State Building bianco e nero
Empire State Building bianco e nero (Getty Images)

L’inaugurazione avvenne il primo maggio del 1931 con una solenne cerimonia. Era un venerdì mattina, e alle 11.45 l’allora presidente degli Stati Uniti, Herbert Hoover, accese le luci dell’edificio tramite un collegamento via radio con la Casa Bianca. In quel momento si accendono le luci di un’opera gigantesca, che era anche e, soprattutto, il simbolo di una rinascita sociale per l’intero popolo americano.

Allora nessuno immaginava che quel gigante d’acciaio e cemento sarebbe diventato per sempre, nel mondo intero, il simbolo unico e solo, di New York. Gli occhi levati verso il cielo, verso quel cielo a cui l’Empire State Building faceva il solletico con le sue terrazze, sorridevano convinti che stesse nascendo una nuova era. Più bella e serena. Auguri a l’Empire State Building da tutti quei milioni di visitatori che hanno visto l’America attraverso i tuoi altissimi occhi meravigliosi.