Olympia Dukakis, muore l’attrice di “Moonstruck” all’età di 89 anni

0
188

Olympia Dukakis, l’attrice del film Moonstruck e vincitrice di un Oscar è scomparsa all’età di 89 anni.L’attrice è stata premiata nel 1987 con la pellicola romantica dove interpreta il ruolo della madre di Cher.

Olympia Dukakis, chi è l'attrice che ha interpretato la madre di Cher in Moonstruck (Getty Images)
Olympia Dukakis, chi è l’attrice che ha interpretato la madre di Cher in Moonstruck (Getty Images)

L’attrice è deceduta a New York, in casa durante la mattina della giornata di Sabato 1 Maggio 2021, dopo aver combattuto per mesi contro la salute cagionevole.

La donna nata nel Massachusetts, era figlia di genitori greci emigrati negli Stati Uniti, per diversi anni ha partecipato a stage, TV e film, prima di diventare una star del cinema all’età di 56 anni interpretando il ruolo dela madre di Cher nella pellicola “Moonstruck”.

L’attrice ha partecipato anche a diversi film come “Look Who’s Talking” nel 1989, e i suoi sequel con John Travolta e Kirstie Alley, ha partecipato anche nel cast di “Steel Magnolias” sempre nello stesso anno con Sally Field e Julia Roberts.

L’attrice greca è stata anche nominata per gli Emmy Awards nella Tv nel 1991, 1998 e 1999. Ha fondato il “Whole Theater” di New York nel quartiere suburbano di Montclair nel New Jersey.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Johnny Depp, slitta al 2022 il processo contro Amber Heard

Olympia Dukakis, per molti la sua performance migliore è stata quella in Moonstruck

L’attrice ha vestito i panni di Rose Castorini, una donna di Brooklyn la quale ha dovuto sopportare un marito che di professione faceva il tubista, Vincent Gardenia, e aveva il vizio di tradirla periodicamente.

In questo doveva gestire sua figlia, amante dei libri Loretta, intepretata da Cher, la quale aveva una relazione con l’asso dell’opera intepretatoa da Nicolas Cage.

Il suo battibecco con Cher è una delle scene più amate dal pubblico, nella scena l’attrice che interpreta la madre, si scaglia contro sua figlia in un dibattito verbale senza precedenti.

“Stai buttando la tua vita nel cesso”, queste furono le parole roche pronunciate dall’attrice a sua figlia. Ad un certo punto dirà a Cher qualcosa che le servirà per tutta la vita: “Quando cominci ad amarli, loro ti faranno diventare pazza, perché sanno che possono farlo”.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Lady Gaga a Roma, ma a Los Angeles rapiscono i suoi bulldog

Cher ha espresso tutto il suo cordoglio su Twitter, così è stato anche per Viola Davis. Moonstruck viene considerata come una delle commedie romantiche più belle di tutti i tempi, infatti ha vinto 3 Academy Awards, nei quali Cher come miglior attrice, venne nominata anche in altre 3 categorie.

L’attrice è nata a Lowell, nel Massachusetts il 20 Giugno del 1931, ha continuato a recitare sino agli anni ’80. Riuscì a diventare un’attrice per il grande schermo  in un’era dove era difficile trovare dei buoni ruoli per le attrici.

Ha fatto diverse comparse in TV, tra le quali c’è un parte dove interpreta una donna trans nella miniserie del 1993, “Armistead Maupin’s Tales of the City”, la quale è continuata anche nel 1998 e nel 2001. L’attrice ha ripreso il suo ruolo anche nel revival diffuso nella piattaforma streaming Netflix.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Edwige Fenech oggi irriconoscibile: che fine ha fatto

Interpreta ruoli “diversi” dal solito anche nei film come “Cloudburst” del 2011, dove vestirà i panni di una lesbica, “Away from her” con Julie Christie, “The Event”, Better Living con Roy Scheider, “Never Too Late” con Cloris Leachman e “Dad” con Jack Lemmon e Ted Danson.

L’attrice ha celebrato il suo matrimonio con Louis Zorich nel 1962, con il quale ha avuto due figli e una figlia, suo marito è deceduto nel 2018.