Ancona, tiene la madre morta in casa da tre mesi e percepisce la pensione

0
512

Ancona, un uomo non ha denunciato il decesso dell’anziana madre: carabinieri allertata dalla sorella. Di cosa è accusato

Getty Images

La mamma è morta da tre mesi ma non ha detto nulla per continuare a incassare la pensione. Macabra la scoperta fatta dai carabinieri a Falconara, in provincia di Ancona, in via Flaminia. Truffa e occultamento di cadavere sono ora le accuse per il figlio della defunta, un uomo di 47 anni che viveva con la donna 78enne.

Ad avvisare le forze dell’ordine è stata la sorella di lui. C’era qualcosa di anomalo nel comportamento e nelle risposte del fratello. La donna si è così insospettita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Migranti, nuova tragedia: 50 morti in un naufragio al largo della Libia

La sera del 1 maggio i carabinieri sono entrati nell’appartamento e hanno trovato il corpo della donna. Sul luogo anche i sanitari del 118. Il Pubblico ministero titolare del fascicolo, Rosario Lioniello, ha disposto l’autopsia sul corpo dell’anziana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maddie McCann: il principale sospettato accusato di un nuovo crimine

Ancona, i sospetti della figlia che non sentiva la madre

La donna era malata da tempo, allettata, e all’Inps risultava ancora in vita. Il figlio che viveva con lei ha continuato regolarmente a percepire la pensione da tre mesi e alla sorella presentava sempre delle scuse quando voleva andare a farle visita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Anziana muore due giorni dopo il vaccino anti-Covid: disposta l’autopsia

Il muro di bugie ha retto fino a un certo punto, poi la sorella si è insospettita e dopo molto tempo che non riusciva né a vedere né a incontrare la madre, ha allertato i carabinieri. Il corpo della 78enne era a letto della sua camera in avanzato stato di decomposizione. Si attendono ora i risultati dell’autopsia per accertare le cause della morte.