Usa, si ribalta barca con immigrati: 3 morti e 27 feriti

0
145

Tragedia del mare anche negli Usa: 3 morti e almeno 27 feriti nel ribaltamento di una barca nelle acque di San Diego in California

(Screenshot Twitter)

Non solo il naufragio di un barcone al largo delle coste della Libia, a Zawya per la precisione, in cui hanno perso la vita 11 immigrati che tentavano di attraversare il Mediterraneo per approdare in Italia in cerca di una nuova vita: tre persone sono morte e almeno 27 sono rimaste ferite nel ribaltamento di una barca nelle acque di San Diego in California, Stati Uniti, in quello che gli inquirenti pensano possa essere un trasporto di migranti irregolari.

LEGGI ANCHE — > Covid, Figliuolo: “Vaccinare tutte le fasce di età e quelle produttive”

“Quando siamo arrivati sul posto la barca era praticamente spezzata in due – ha spiegato la Guardia Costiera- e le condizioni meteo erano pessime”. La barca, circa 12 metri, era più grande di quelle abitualmente usate dai contrabbandieri per far entrare illegalmente gli immigrati negli Stati Uniti.

Usa, si ribalta barca con immigrati: 3 morti e 27 feriti.

Complessivamente sono 683 gli immigrati sbarcati sull’isola di Lampedusa negli ultimi giorni; un dato che ha allarmato il segretario della Lega, Matteo Salvini, che con un post su Facebook ha tuonato: “Centinaia di clandestini sbarcati in poche ore, è inaccettabile. Abbiamo scritto al Presidente Draghi e ai Ministeri della Salute e degli Interni: oltre a controllare chi arriva in aereo dai Paesi a rischio, fra Covid e varianti, è doveroso anche bloccare barchini e barconi per rispetto degli italiani, dei loro sacrifici, della loro salute, della loro sicurezza. Non si può fare nulla? Falso. Io in un anno ho ridotto delll’80% gli sbarchi e sto subendo due processi per aver difeso i confini. E con meno partenze ci sono anche meno morti. Volere è potere”.

LEGGI ANCHE –> Lampedusa, 532 i migranti arrivati sull’isola nella notte. Salvini: “Inaccettabile, ho scritto a Draghi”

Eppure gli sbarchi continuano: i militari della Guardia di finanza hanno intercettato la scorsa notte, nelle acque a dieci miglia al largo di Vieste, in provincia di Foggia, una barca a vela battente bandiera bulgara con a bordo 35 migranti, tra cui nove donne e 12 bambini, tutti afghani. I migranti stanno tutti bene: al momento sono ospitati in alcune strutture del porto di Vieste. Sull’imbarcazione, già intercettata nelle acque di Vieste a settembre 2020, c’erano due presunti scafisti, entrambi ucraini, di 35 e 41 anni. La loro posizione è a vaglio degli investigatori.