Tiziano Allegretti: a 16 anni dalla scomparsa è ancora giallo

0
1352

A 16 anni dalla scomparsa di Tiziano Allegretti il caso è ancora giallo, nonostante le numerose segnalazioni arrivate in questi anni non si sa ancora che fine abbia fatto il 27enne

Tiziano Allegretti

Era il 5 maggio del 2005 quando Tiziano Allegretti è svanito nel nulla. Al momento della sua scomparsa Allegretti aveva 27 anni, era un grafico pubblicitario e risiedeva con la sua famiglia a Roma, nel quartiere Quadraro. Oggi sono trascorsi 16 anni dalla sua scomparsa, e il suo caso resta ancora un giallo irrisolto.

L’ultima persona ad aver visto Tiziano Allegretti prima della sua scomparsa era il meccanico presso cui il giovane aveva portato ad aggiustare il motorino. Erano le 18.30 circa quando Tiziano ha ritirato il motorino presso l’officina e si è allontanato, in compagnia di un altro ragazzo del quale ancora oggi l’identità rimane sconosciuta.

Leggi anche -> Maria Angioni, chi è la pm che indagò su Denise Pipitone

Le segnalazioni sulla scomparsa di Tiziano Allegretti

Numerose nel corso degli anni sono state le segnalazioni intorno a Tommaso Allegretti. Alcuni hanno sostenuto di averlo visto a Milano, ma si sono poi smentiti in sede di interrogatorio.

Una donna di nome Jessica, nel 2017 ha sostenuto che Allegretti è il padre di sua figlia e che il giovane ha deciso di interrompere ogni tipo di contatto con la famiglia. Anche questa donna ha ricollegato Allegretti a Milano, sostenendo che il grafico si recava spesso presso una discoteca del capoluogo lombardo. Qualche mese dopo è spuntata una foto che ritraeva un ragazzo identico a Tiziano nel locale in questione. Secondo altri il giovane grafico sarebbe stato coinvolto nella malavita capitolina che lo avrebbe assassinato.

Nel corso delle indagini è stato rinvenuto il cellulare di Tiziano. Il ritrovamento il giorno seguente alla sua scomparsa, presso il parco San Policarpo sulla Tuscolana. Successivamente è stato ritrovato anche il motorino di Allegretti. Trovata inoltre una scritta che secondo gli inquirenti sarebbe riconducibile alla grafia di Tiziano. La scritta, effettuata su un muro, con una bomboletta nera era : “Sono scappato, by Tiziano”. Questa scritta, e l’ipotesi di una fuga non hanno però mai pienamente convinto i congiunti del 27enne.

I genitori non si danno pace

I genitori del giovane non credono all’ipotesi che il ragazzo possa essersi allontanato volontariamente da casa. Allegretti era legato ai suoi cari. La famiglia del ragazzo non ha mai smesso di cercare il figlio coinvolgendo anche la trasmissione televisiva Chi l’ha visto?