Trump: confermata sospensione dell’account Facebook

0
94

Il comitato di Facebook ha confermato la sospensione del profilo Facebook di Donald Trump, così come quello di Instagram. Gli account, compreso quello di Twitter, erano stati sospesi dopo i fatti avvenuti durante il Congresso statunitense.

ORLANDO, FLORIDA – FEBRUARY 28: Former U.S. President Donald Trump addresses the Conservative Political Action Conference (CPAC) held in the Hyatt Regency on February 28, 2021 in Orlando, Florida. Begun in 1974, CPAC brings together conservative organizations, activists, and world leaders to discuss issues important to them. (Photo by Joe Raedle/Getty Images)

Come riporta il Sole 24 Ore, Facebook ha deciso di proseguire l’azione di sospensione dell’account dell’ex presidente degli Stati Uniti Trump. I post su Facebook durante l’assalto a Capitol Hill avevano indotto gli organi di controllo a sospendere i profili – azione che era stata intrapresa anche da Twitter. Per una decisione permanete si dovranno attendere diversi mesi, infatti la procedura dovrà essere più chiara e analizzata nei minimi dettagli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> In Messico il governo si scusa con il popolo maya

La decisione di sospendere per un tempo “indefinito” l’account di Facebook e Instagram è stata presa da un organo che negli ultimi due anni emana pareri vincolanti, l’Oversight Board. La stessa Commissione però ha in qualche modo puntato il dito contro Facebook, dichiarando che la responsabilità sul caso è stata esclusivamente delegata al Board, invitando l’azienda ad assumere delle posizioni nette, continuando poi con la conferma sulla stessa posizione di Facebook “Il board ha confermato la decisione di Facebook di bloccare l’accesso dell’allora Presidente Donald Trump al posting di contenuto sulla sua pagina Facebook e sul account di Instagram” annuncia la nota – affermando pure che la decisione di emettere “una sanzione indeterminata” da parte di Facebook, con queste modalità, dice la Commissione, non è stata “appropriata”, “senza standard di sospensione indefinita”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stati Uniti, stadi aperti quasi al 100% in MLB: i dettagli

Intanto Trump, dopo l’esclusione dal social, prova a lanciare una nuova “piattaforma” che l’ex presidente degli Usa ha chiamato “From the Desk of Donald J” – un sito lanciato a favore dei sostenitori per monitorare le attività di Trump. Adesso però la decisione sull’estromissione dai social principali passerà da un attento controllo. “Quello che Facebook, Twitter e Google hanno fatto è una vergogna e un imbarazzo per il Paese” ha fatto sapere in un comunicato Trump. Per il momento l’opinione pubblica si divide, tra chi crede che la libertà d’opinione non possa essere intaccata e chi pensa che il comportamento dell’ex presidente sia stato troppo grave e le conseguenze altrettanto.