Cittadella, D’Urso indagato per omicidio stradale: i dettagli dell’incidente

0
1695

Lino Simonetto, storico tuttofare del Cittadella, è morto in seguito all’aggravarsi delle sue condizioni dopo l’incidente con Christian D’Urso. Il calciatore risulta indagato per omicidio stradale.

d'urso del cittadella indagato per omicidio stradale
Credit: Getty Images

Il centrocampista del Cittadella Christian D’Urso è indagato per omicidio stradale dopo l’incidente che si è verificato nei pressi dello stadio Tombolato lo scorso 23 aprile. Lo ha reso noto “Il Gazzettino”, sottolineando che la Procura ha disposto una perizia tecnica per la ricostruzione dettagliata dell’accaduto. Nell’incidente era rimasto coinvolto lo storico collaboratore del club granata, Lino Simonetto, morto alcuni giorni dopo.

Ti potrebbe interessare anche -> Marco Mancosu, la verità in un posto: “Mi sono operato di tumore”

Cittadella, morte di Lino Simonetto: D’Urso è accusato di omicidio stradale

Il calciatore classe 97 del Cittadella, intorno alle 9.30 di venerdì 23 aprile, ha impattato in via Angelo Gabrielli, all’incrocio con via Ca’ dai Pase, con la bicicletta guidata da Lino Simonetto. Dopo lo scontro il collaboratore granata, dell’età di 77 anni, si era rialzato immediatamente e non era sembrato essere in pericolo di vita. Dopo aver contattato i soccorsi ed essere stato trasportato in ospedale per accertamenti, le condizioni di salute dell’uomo erano buone. Successivamente però Simonetto si è aggravato all’improvviso, finendo in coma a causa di una emorragia cerebrale. Il 29 aprile, sei giorni dopo l’incidente, lo storico collaboratore del Cittadella è morto.

Ti potrebbe interessare anche -> Alan McLoughlin, muore a soli 54 anni l’ex centrocampista irlandese

Il club granata aveva espresso il dolore per la sua scomparsa attraverso una nota sul sito ufficiale. “L’ A.S. Cittadella, nell’esprimere il proprio cordoglio, comunica che è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari Lino Simonetto, collega e amico da sempre legato al mondo granata – si legge nel messaggio – La società tutta si stringe attorno alla moglie Laura, al figlio Stefano e a tutta la famiglia Simonetto in questo momento di dolore. Ciao Lino, fai buon viaggio“. Inizialmente Christian D’Urso era stato accusato di lesioni colpose, ma dopo la morte del collaboratore granata è stato indagato per omicidio stradale. Per chiarire la vicenda si attendono gli esiti dell’autopsia.