Agenzia delle Entrate: Problemi al sito per i 730 precompilati

0
222

Agenzia delle Entrate: problemi al sito per i 730 precompilati. Scadenza ultima fissata al 30 settembre.

modello 730
modello 730

Dalla giornata di oggi è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il modello 730 precompilato. Tutto bene se non fosse che il sito in questione risulta bloccato. Come mai si è verificato questo problema? Probabilmente un blocco il portale dell’Agenzia delle Entrate è stato il grande numero di contatti che hanno mandato in tilt il sistema. Purtroppo non è una novità assoluta. Ogniqualvolta la Pubblica Amministrazione concede telematicamente i suoi servizi, ci si trova spesso ad aver a che fare con problemi di natura tecnica.

Ti potrebbe interessare anche -> Agenzia delle Entrate: “Attenzione alle false mail”. Ecco come riconoscerle

Agenzia delle Entrate 730 precompilati. Come consultare il proprio 730 precompilato

Per consultare il proprio 730 precompilato, è necessario accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate, prestando attenzione ad avere una portata di mano le credenziali necessarie all’accesso. Tali credenziali possono essere diverse: vi sono le credenziali proprie dell’Agenzia delle Entrate oppure possono utilizzare i PIN INPS, SPID, CIE e CNS.

Ti potrebbe interessare anche -> Agenzia delle Entrate, riprendono i controlli: chi rischia la notifica

IMPORTANTE: da oggi, 10 maggio, è possibile solo la consultazione del proprio 730 precompilato. Questo significa che per l’invio della dichiarazione si dovrà attendere comunque il 19 maggio 2021, sia nel caso che la dichiarazione venga modificata, sia nel caso che rimanga inalterata. Altresì importante ricordare che la data ultima fissata per la presentazione della dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730 sarà, per l’anno 2021, il 30 settembre.

Vieni a presentare il modello 730

La presentazione del modello 730 può avvenire in autonomia, oppure avvalendosi del supporto di consulenti del lavoro, CAF, dottori commercialisti. La stessa Agenzia delle Entrate consiglia sempre di analizzare tutte le voci, per valutare se via siano voci erroneamente o voci mancanti, Soprattutto per quanto attiene agli oneri detraibili, occorre la massima attenzione nell’analisi del modello.

Infatti alcune spese detraibili non vengono inserite in automatico nel modello. Tra queste vi sono, ad esempio, le spese per i familiari a carico, le spese scolastiche ed universitarie o quelle relative ad abbonamenti al servizio pubblico. In questo caso occorre far presente tali mancanze e farle regolarmente inserire nel modello.