Tre storie dal passato, il ritorno del Commissario Montalbano su Rai 1

0
151

Tre storie dal passato, il ritorno del Commissario Montalbano mercoledì 12 maggio alle ore 21.30 su Rai 1.

Torna Salvo Montalbano, torna la bella televisione su Rai 1, anche se forse la rete ammiraglia ci sta prendendo un po ‘troppo gusto con le repliche. Quello che ci partecipa questa sera è una storia che contiene tre, apparentemente, soltanto apparentemente, senza punti di contatto. Tre storie che provengono dal passato e questo aspetto le dona già un aura di mistero.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Commissario Montalbano, Ingegner Sabatello: chi è Graziano Piazza

La trama di “Tre storie dal passato”

Storia 1. Durante la demolizione di un silos, viene rinvenuto un diario che fu scritto nell’estate del 1943. L’autore era un giovane di nome Carlo Colussi Il ragazzo era un convinto assertore delle idee fasciste e, nel suo diario, scrive una sorta di confessione in cui racconta di aver commesso una terribile strage all’indomani dell’armistizio dell’8 settembre 1943.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Il Commissario Montalbano, l’ultimo episodio: quando andrà in onda

Storia 2. Nello stesso giorno in cui viene ritrovato il diario, un uomo anziano di nome John Zuck si presenta al Commissariato di Vigata per chiedere un favore a Salvo Montalbano. L’uomo racconta al commissario che durante la seconda guerra mondiale fu fatto prigioniero dai soldati americani e dopo la morte dei genitori, ha deciso di restate negli Stati Uniti.

Una volta tornato a Vigata, scopre che il suo nome è stato erroneamente inserito sul monumento dei caduti in guerra e così chiede a Salvo Montalbano di aiutarlo a cancellare il suo nome dalla lapide e correggere definitivamente quell’errore. Il commissario Montalbano gli promette che lo aiuterà perché nutre una sincera simpatia per l’anziano uomo.

Storia 3. Il giorno successivo all’incontro con Zuck, Montalbano ritrova il cadavere di Angelino Todaro. Si scopre che Todaro, uno degli imprenditori locali più ricchi, è stato assassinato. Salvo Montalbano inizierà le sue indagini e l’aiuto del valido Ispettore Fazio e del donnaiolo Vice Commissario Mimì Augello, scoprirà che un filo invisibile, ma terribilmente reale unisce le tre storie. Un’altra splendida storia nata dal genio di Andrea Camilleri. Da vedere.