Volevo nascondermi, la storia vera del film con Elio Germano

0
201

Volevo nascondermi, la storia del film con protagonista Elio Germano nelle vesti del pittore e scultore Antonio Ligabue

Volevo nascondermi
Profilo Twitter Rai Radio 3

Volevo nascondermi è un film diretto da Giorgio Diritti che parla della storia dello scultore e pittore Antonio Ligabue. A interpretare il controverso artista vissuto a inizio novecento è Elio Germano.

Il film si è accaparrata sette statuette ai David di Donatello (miglior film, migliore regia, miglior attore protagonista Elio Germano, miglior scenografia, miglior fotografia, miglior acconciatore e miglior suono).

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->David 2021, la figlia di Mattia Torre ritira il premio tra lacrime e applausi

Volevo solo nascondermi, la trama del film

Il film tratta la storia di un ragazzo, Toni, che dopo la morte della madre, viene affidato ad una coppia svizzera-tedesca. Dopo aver aggredito la sua madre adottiva venne espulso dal territorio elvetico e decide di vivere da solo in una casetta vicino il Po.

In questo periodo di solitudine inizia a dipingere per passatempo e come distensivo per le sue ridondanti ansie. Toni, successivamente, incontrerà lo scultore Renato Marino Mazzacurati che lo convince a dedicarsi in maniera totale al mondo dell’arte.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Isola dei Famosi, le dichiarazioni di Valentina Persia su Isolde Kostner 

Da quell’incontro, Toni, un ragazzo un po’ particolare e spesso preso in giro per il suo modo di fare e il suo essere naif, inizia a dipingere ed a imporsi nel mondo dell’arte.

Un film particolare che mette in risalto la storia di un uomo che si è sempre sentito ”diverso”, ”emarginato” e che ha conquistato la sua ”vittoria”, la vittoria di Antonio Ligabue.