Calciomercato Napoli, un tesoretto per accontentare Spalletti: ecco come

0
357

L’ormai quasi certa qualificazione del Napoli alla prossima edizione della Champions League scatena Aurelio De Laurentiis: ecco le mosse di calciomercato per sistemare le pendenze e accontentare il nuovo tecnico Luciano Spalletti. I dettagli

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (Getty Images)

 

La vittoria per 5-1 sull’Udinese di martedì 11 maggio ha, di fatto, dischiuso le porte della prossima Champions League al Napoli. Gli azzurri sono ormai padroni dal proprio destino. E considerando che le ultime due gare saranno con Fiorentina e Verona, due società che non hanno più nulla da chiedere al Campionato, si può sognare.

Se tutto dovesse andare per il verso giusto i partenopei dopo un anno di assenza tornerebbero nel massimo consesso calcistico europeo e lo farebbero con ambizioni importanti, ambizioni per realizzare le quali Aurelio De Laurentiis ha già le idee chiarissime.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Calciomercato, svolta Allegri: il ritorno in Tv prepara il rientro alla Juventus

Tre le mosse in programma. La prima, dolorosa ma non dolorosissima, è la cessione di Kalidou Koulibaly al Manchester United. Il trentenne difensore centrale senegalese, asse portante della difesa azzurra dal 2014, quando il Napoli lo prelevò per 7,7 milioni di euro dai belgi del Genk, vuole incassare l’ultimo importante contratto della sua carriera. L’affare si chiuderà sui 45-50 milioni di euro che sommati ai 50 di introiti derivanti dalla UEFA creano un tesoretto importante da investire nel calciomercato.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Napoli, Gattuso a rischio esonero: ecco chi può sostituirlo

Calciomercato Napoli, le mosse di ADL per accontentare Spalletti

Gli investimenti saranno di due tipi. Il primo tipo sono i rinnovi dei contratti in scadenza, in particolare quello di Lorenzo Insigne che cesserà il suo valore il 30 giugno 2023. Per lui è pronto un triennale da 5 milioni di euro netti fino al 2026 quando Il Magnifico avrà 35 anni.

Il secondo tipo è, ovviamente per i rinforzi a cominciare da Luciano Spalletti ormai da tutti indicato, salvo sorprese clamorose e suggestive (Allegri e Sarri) come l’uomo destinato a sostituire Rino Gattuso che a missione compiuta si saluterà con De Laurentiis. I rapporti si sono deteriorati ed è ormai impossibile rinsaldarli. Per Spalletti è pronto un triennale alle stesse cifre incassate con l’Inter.

Gli altri rinforzi, indicati direttamente dal tecnico sono tre, tutti giovanissimi ma tutti di grandissima prospettiva. Si tratta del difensore centrale (ma può giocare anche da esterno sinistro) Francisco Montero 22 anni dell’Atletico Madrid ma in prestito al Besiktas. Il centrocampista Charles De Ketelaere del Bruges e l’attaccante Kaio Jorge del Santos.

Un investimento complessivo, solo per i cartellini, di 34 milioni di euro ma un investimento capace di mettere a disposizione di Spalletti una rosa di altissimo livello, con due calciatori per ruolo e senza apparenti punti deboli. All’ombra del Vesuvio si può tornare a sognare il Tricolore.