Marcell Jacobs ”supera” Tortu e si prende il record italiano nei 100 metri

0
190

Marcell Jacobs record, il corridore italo-texano ha fatto meglio di Filippo Tortu nei 100 metri ed è il nuovo primatista azzurro in questa specialità (9”95)

Marcell Jacobs (Getty Images)
Marcell Jacobs (Getty Images)

Marcell Jacobs, il 26enne italo-texano, è il nuovo primatista azzurro nei 100 metri. Sulla pista di atletica di Savona, Jacobs, sfrutta al meglio le condizione del vento e batte il record di Filippo Tortu, di 4 centesimi, che era il primatista azzurro dal giugno 2018.

Il nuovo uomo-record azzurro ha praticamente seminato gli altri corridori, al secondo posto è arrivato il francese Golitin (10” 30) e terzo Fausto Desalu (10” 38). Ora, Jacobs, vuole stupire anche alle Olimpiadi di Tokyo in programma quest’estate.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Internazionali di Roma, Sonego ai quarti vs Rublev: dove vedere il match

Marcell Jacobs record, la top five azzurra nei 100 metri

Queste i cinque migliori risultatati sui 100 metri maschili: Jacobs balza al primo posto:

  1.  Jocobs 9”95 (2021)
  2. Tortu 9” 99   (2018)
  3. Mennea 10”01 (1979)
  4. Collio 10”06    (2009)
  5. Boccarini 10”08  (1998)

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->ATP Roma: Sonego clamoroso, battuto Thiem e nei quarti c’è Rublev

Dopo aver ottenuto il record, Jacobs, ha parlato ai microfoni di Rai Sport. Nel dettaglio si è espresso proprio sul grande risultato conquistato e sul suo futuro: “Dopo la stagione al coperto sono contento che finalmente sia arrivato il momento dell’outdoor. I 100m non sono una gara facile, perché servono stimoli e adrenalina giusta”.

Poi ha continuato ai microfoni della Fidal: “Non ho realizzato quello che è successo, lo farò stasera, quando sarò a letto e so già che non prenderò sonno. Avrei voluto correre la finale ma mentre mi scaldavo ho avuto un piccolo crampo al polpaccio e non ho voluto rischiare nulla, visto che è soltanto la prima gara della stagione. Il mio obiettivo era scendere sotto i dieci secondi e ce l’ho fatta… ora testa alla prossima gara, sabato 22 a Rieti. Sono contento perché in generale faccio tanti paragoni con le indoor: se penso che nella prima uscita indoor ho corso 6.55 e poi ho migliorato gara dopo gara fino a 6.47, mi auguro che avvenga lo stesso nei 100 metri”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by MARCELL JACOBS (@crazylongjumper)