Covid in Usa, dottor Fauci: “Stiamo lavorando a un vaccino anti-Covid in pillole”

0
623

Usa: “Non credo si possa eliminare il Covid. Ma possiamo controllarlo. Stiamo lavorando a un vaccino anti-Covid in pillole”, afferma l’immunologo statunitense Fauci. 

Il vaccino anti-Covid in pillole potrebbe presto diventare realtà “Ci stiamo lavorando insieme a Pfizer”, ha annunciato l’immunologo americano Anthony Fauci. “Non credo si possa eliminare il Covid. Possiamo controllarlo. Dovremo continuare a vaccinare con richiamo ogni anno o anno e mezzo. Ma possiamo interrompere questa pandemia”, ha rassicurato l’esperto.

Che tempo che fa, Fauci ha ricordato che un solo agente patogeno è stato finora eradicato, quello del vaiolo, per poi aggiungere che “bisogna evitare di dichiarare una vittoria prematura” sulla pandemia. “Non abbiamo ancora vinto questa battaglia. Ma a differenza dell’anno scorso – ha aggiunto – ora abbiamo i vaccini. Se la maggior parte della popolazione sarà vaccinata riusciremo a ridurre le misure di sicurezza”.

Alla domanda se vede possibile una ripresa improvvisa della pandemia che costringa a nuove chiusure, Fauci ha risposto: “C’è sempre questa possibilità se facciamo le cose che non dobbiamo fare. Ma se stiamo attenti e continuiamo a vaccinare e non togliamo le limitazioni fino a quando la stragrande maggioranza della popolazione sarà vaccinata, ne usciremo. Ma bisogna procedere a piccoli passi, non è qualcosa che si può spegnere come l’interruttore della luce”.

“Credo che il via libera alle vaccinazioni dai 12 anni verrà dato presto anche in Italia” – Negli Usa stiamo vaccinando con Pfizer gli adolescenti dai 12 anni in su, e credo che il via libera alle vaccinazioni da questa età verrà dato molto presto anche in Italia e altrove, perché i dati che abbiamo sono molto sicuri”, ha spiegato l’immunologo. Alla domanda se farebbe vaccinare i suoi nipoti, Fauci ha risposto: “Certamente sì”.

POTREBBE INTERESSARTI: Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele per problemi di salute, dimesso ieri

Il dottor Fauci afferma che “Se stiamo attenti e continuiamo a vaccinare e non togliamo le limitazioni fino a quando la stragrande maggioranza della popolazione sarà vaccinata, ne usciremo”. Secondo l’immunologo però è importante procedere a piccoli passi, non è qualcosa che si può spegnere come l’interruttore della luce».  La differenza con l’anno scorso è che ora abbiamo dei vaccini. ma non abbiamo ancora vinto. Dobbiamo stare attenti e non fare passi indietro sulle restrizioni fin quando la stragrande maggioranza di persone non sarà vaccinato. Servono piccoli passi”.