Giornata mondiale contro l’omofobia, perché si festeggia il 17 maggio

0
189

Giornata mondiale contro l’omofobia, oggi 17 maggio si festeggia tale ricorrenza. Per quale ragione proprio in questa data? Scopriamolo insieme

giornata mondiale contro l'omofobia
Giornata mondiale contro l’omofobia, oggi 17 maggio (Getty Images)

Il 17 maggio è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e transfobia. Ha avuto la sua istituzione nel 2007 quando fu introdotta dall’Unione Europea. E’ volta a condannare ogni tipo di discriminazione attinente l’orientamento sessuale delle persone.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->L’Ue si proclama “zona di libertà lgbt”: cosa significa a livello giuridico

Giornata mondiale contro l’omofobia, perché si festeggia il 17 maggio?

E’ stata scelta la data del 17 maggio poiché il 17 maggio 1990, l’Organizzazione Mondiale della sanità, cancellò l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali.

La prima Giornata mondiale contro l’omofobia si è tenuta il 17 maggio 2004 e il fondatore è Louis-Georges Tin.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Torino, paga un criminale per punire il figlio gay: “Fa il chirurgo, spezzagli le mani”

In 69 paesi del mondo, incredibilmente, l’omosessualità è un reato. In 11 stati è addirittura punita con la pena di morte. C’è ancora da ”lavorare” in relazione a questa tematica troppo spesso bistrattata.

I post sui social network in relazione a questa tematica

In queste ore, i social network, sono zeppi di post per ”omaggiare” questa giornata. Vediamo alcuni post tratti da Twitter: