Giovanni Galli: chi è Carolina, la figlia dell’ex portiere di Serie A

0
953

La vita privata di Giovanni Galli: chi è Carolina, la figlia dell’ex portiere di Serie A, protagonisti dello scherzo delle Iene.

(Instagram)

Considerato uno dei migliori portieri degli anni Ottanta, più volte convocato in Nazionale, Giovanni Galli è stato vittima di uno scherzo della trasmissione televisiva Le Iene, che ha avuto come complice la figlia Carolina. La ragazza qualche anno fa si è laureata Fashion Styling and Communication conseguita presso l’Istituto Marangoni di Londra.

Leggi anche –> Manizha, la rappresentante russa all’Eurovision: polemiche sulla scelta

Successivamente, la giovane – che ha un profilo Instagram seguito da qualche migliaia di follower – è rientrata a Firenze. Qui si è dedicata all’e-commerce e alla gestione dei social media per alcune note aziende di abbigliamento. Attualmente, la ragazza – che ha una sorella di nome Camilla – lavora come stylist freelance.

Leggi anche –> Hooverphonic: che fine aveva fatto la band rilanciata da Eurovision

Carolina Galli: cosa fa nella vita, il dramma del fratello Niccolò

La sua attività principale consiste nella realizzazione di editoriali, lookbook e campagne pubblicitarie. Una delle sue aspirazioni e alla quale tende è quella di trovare collaborazioni come Creative & Communication Specialist e come Digital Communication. Lontana dalla televisione e dal mondo dello spettacolo, la giovane nel 2001 ha subito insieme a tutta la sua famiglia una grave perdita.

Infatti, come sicuramente molti ricorderanno sono passati vent’anni dal tragico decesso di Niccolò, il primogenito di Giovanni Galli e difensore di belle speranze che aveva già esordito in Serie A con la maglia del Bologna. Il ragazzo, infatti, il 9 febbraio 2001, mentre tornava a casa dopo l’allenamento col Bologna, morì in un incidente stradale. Era in sella al suo motorino. Carolina Galli in occasione del 20esimo anniversario della morte del fratello, gli ha dedicato queste parole: “Tu fammi solo credere che io ti rivedrò”.