Green pass europeo, arriva il via libera dall’Unione europea

0
73

Un altro passo sulla strada del ritorno alla piena libertà di movimento: via libera dall’Unione europea al Green pass europeo. Si chiamerà “Eu Digital Covid Certificate”

(Screenshot video)

Ci avviciniamo sempre di più al ritorno alla piena normalità pre-pandemia di Covid. “Un importante passo verso il ripristino della libera circolazione dei cittadini nella massima sicurezza possibile”: così la Commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, ha commentato l’intesa raggiunta dalle istituzioni europee sul Green Pass, il certificato Covid per la libertà di movimento all’interno dell’Unione europea. Si chiamerà “Eu Digital Covid Certificate” (Certificato digitale Covid Ue). “Sarà un elemento fondamentale nel ripristinare viaggi agevoli e sicuri in tutta l’Unione europea“, le ha fatto la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

LEGGI ANCHE –> Covid, al via in Gran Bretagna primo test al mondo sulla terza dose

Del resto, come reso noto dalla stessa Commissaria europea alla Salute, in tutta l’Unione europea “migliora il quadro epidemiologico del Covid. Da metà aprile i casi sono diminuiti del 39%, il 40% della popolazione adulta ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 17% è completamente immunizzato. Possiamo guardare all’estate con più fiducia e cauto ottimismo”. Tuttavia, la Commissaria Kyriakides ha messo in guardia: “Molti Stati membri stanno allentando le restrizioni e riaprono vasti settori dell’economia. Non bisogna però abbassare la guardia, soprattutto sulle varianti“.

Green pass europeo, arriva il via libera dall’Unione europea. Fondazione “Gimbe”, in calo contagi, ricoveri e decessi

“In picchiata i nuovi casi di contagio, i decessi e i ricoveri nella settimana 12-18 maggio“: è quanto certifica il monitoraggio della Fondazione “Gimbe” che conferma che la campagna vaccinale sta ammortizzando l’impatto delle progressive riaperture sulla curva epidemiologica. Rispetto alla settimana precedente si riscontra la diminuzione dei nuovi casi (43.795 contro 63.409), dei decessi (1.215 contro 1.544), degli attualmente positivi (315.308 contro 363.859), dei soggetti in isolamento domiciliare (302.080 contro 346.866), dei ricoveri con sintomi (11.539 contro 14.937) e di quelli nelle terapie intensive (1.689 contro 2.056).

LEGGI ANCHE –> Caritas: “A causa del Covid i nuovi poveri sono cresciuti del 24%”

Nel frattempo, sono 5.741 i nuovi casi di positività al Coronavirus nelle ultime 24 ore nel nostro Paese, contro i 5.506 del giorno precedente, mentre i decessi sono 164 a fronte dei 149 di mercoledì. Secondo i dati del Ministero della Salute, 251.037 i tamponi molecolari e i test antigenici effettuati contro i 287.256 del giorno precedente. Il tasso di positività risale al 2.3% dall’ 1.9% mercoledì. Continua il calo di pazienti in terapia intensiva (-99) e anche nei reparti ordinari (-635).