Roberto Angelini, è ufficiale lascia Propaganda Live: “Chiedo scusa”

0
237

Roberto Angelini, lascerà Propaganda Live, chiedendo scusa e ammettendo di aver sbagliato, ha deciso di prendersi una pausa per via delle polemiche sui social.

Roberto Angelini, il chitarrista si ritira da Propaganda Live (Instagram)
Roberto Angelini, il chitarrista si ritira da Propaganda Live (Instagram)

Nelle ultime settimane, il chitarrista della trasmissione su La7, Propaganda Live, è stato il soggetto di diverse cronache per via della polemica sollevata di una ragazza che ha lavorato nel suo ristorante romano a nero.

Il chitarrista l’aveva definita una ragazza fuori di testa, la quale è stata incattivita dalla vita, le sue parole di accusa sono giunte dopo che la ragazza aveva denunciato il suo stato “illecito”.

Ha dichiarato di lavorare a nero nel suo ristorante romano, e proprio per questo motivo, il chitarrista è stato sanzionato con una multa di 15.000 euro a causa dell’illecito.

L’uomo ha chiesto scusa, dichiarando di aver sbagliato e di essere molto dispiaciuto per la situazione che si è creata a suo svantaggio. Ha deciso di prendersi una pausa, riponendo la chitarra nella custodia.

Questa è stata la dichiarazione fatta sul suo post di Instagram, dove ha annunciato di prendersi una pausa dal suo lavoro con La7, nel corso delle scorse settimane il chitarrista era stato al centro delle polemiche innescate da sé stesso.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Roberto Angelini: scopriamo chi è il musicista accusato di lavoro nero

Roberto Angelini, ha parlato del “torto” subito da parte di una ragazza che lavorata per lui

Nella trasmissione di La7, Propaganda Live, condotta da Diego Bianchi, il chitarrista è stato al centro delle polemiche per via di una ragazza, ritenuta amica, la quale lavorava nel ristorante giapponese di proprietà del chitarrista a Roma.

Il collaboratore della trasmissione ha dichiarato che la ragazza era fuori di testa e da tempo sembrava incattivita dalla vita, queste parole sono state proferite dopo che la gli venisse prescritta una multa da 15.000 euro per aver usato la ragazza tramite un lavoro a nero.

Sui social c’è stata la risposta della ragazza, la quale ha raccontato che diverse volte il chitarrista di La7 le aveva promesso di assumerla, ma questo non era mai avvenuto.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Roberto Angelini, guai per il musicista di Propaganda Live

I rischi corsi dalla ragazza rider durante la notti in zona rossa, l’hanno portata ad essere fermata dalla Guardia di Finanza, la quale ha interrogato la ragazza per capire dove fosse diretta durante la zona rossa.

Giustamente la ragazza ha dichiarato di effettuare delle consegne, e stava rientrando al suo posto di lavoro, proprio perché faceva delle consegne a domicilio.

Da quel giorno sono scattati i controlli, i quali hanno portato gli agenti a sanzionare il ristorante con una multa di 15.000 euro. Nei commenti sotto al post del chitarrista, l’opinione pubblica è divisa in due, ci sono persone che difendono la ragazza, mentre altre cercano di insultarla denigrandola e facendola sentire in colpa.