Carlotta e Susanna Proietti: papà Gigi a casa era come sul palcoscenico

0
102

Carlotta e Susanna Proietti: papà Gigi a casa era come sul palcoscenico. Il ricordo delle figlie del grande attore scomparso.

figlie proietti
Carlotta Gigi Susanna Proietti (Google)

Un cognome bellissimo e pesantissimo. Una vita vissuta quotidianamente, pienamente, intensamente, accanto ad un papà noto, notissimo e amato, amatissimo. Loro sono Carlotta e Susanna Proietti, figlie del Grande Gigi. Amano parlare del loro papà, anche se, inevitabilmente, si riaprono ferite ancora troppo fresche. Gigi le ha lasciate, e ci ha lasciato, il 2 novembre 2020, esattamente il giorno del suo ottantesimo compleanno.

Ti potrebbe interessare >>>  Un commosso Enrico Brignano saluta Gigi Proietti: “Eri il nostro riparo”

Quel giorno si è chiusa una favola bellissima, vissuta accanto ad un grande uomo, un meraviglioso papà, prima che ad un mattatore unico. Per una porta che si chiudeva tristemente, se ne apriva un’altra, grande, stimolante, infinita. Loro ereditavano un cognome che era un tesoro inestimabile, che doveva essere custodito e tramandato alle future generazioni.

I ricordi di Carlotta e Susanna

Si può ricordare il papà Gigi Proietti anche attraverso interviste dove parlano di lui, della loro vita privata, lontani da palchi e telecamere. “Mi dava fastidio, a più di uno avrei dato un morso. Faceva strano perché dentro casa eravamo una famiglia davvero normale, ma quando uscivamo eravamo circondati da scocciatori, dal mio punto di vista, che volevano l’autografo “, dice Susanna, che non amava molto i tanti ammiratori di suo padre.

Carlotta, da parte sua, ricorda come “Ci divertiamo molto e il merito è di mia madre, che ha sempre saputo tenere la famiglia unita. Spesso mi chiedono: ma tuo padre com’è a casa? A casa si tolgono la maschera”. Il merito della normalità della famiglia Proietti va ritrovato nella figura di mamma Sagitta Alter, perché come si dice sempre, dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. E mai, come in questo caso, la saggezza popolare non sbaglia.

Intelligenza, cultura, rispetto dei ruoli ed una devozione profonda nei confronti della famiglia intesa come un naturale e sicuro rifugio, dove nessuno poteva interferire, hanno contribuito a far sì che la straripante notorietà di Gigi Proietti, non arrecasse il benché minimo problema ai suoi affetti più cari. Anche in questo Gigi Proietti è stato un fuoriclasse. Ma cosa fanno, oggi, le figlie di Gigi Proietti?

Carlotta e Susanna Proietti e la loro vita artistica

Carlotta Proietti si è lanciata nel mondo della canzone. Spesso è stata al fianco del padre e lei stessa ha ammesso che lui è stata la sua guida, ha insegnato il rispetto sul lavoro, la serietà ma anche la passione per la musica. Papà Gigi cantava benissimo.

Susanna Proietti ha scelto una carriera professionale un po ‘più defilata rispetto alla sorella Carlotta. Per lei, infatti, si sono spalancate con successo le porte di una carriera come scenografa e costumista.

Ti potrebbe interessare >>>  Gigi Proietti, lutto a Roma e funerali in diretta: il dolore di Veronica Pivetti

Due vite parallele, artisticamente stimolanti, con un cognome da portare con profondo orgoglio e riconoscenza. Ringraziando sempre, di tutto, Mamma Sagitta e Papà Gigi.