Ciao Darwin, concorrente paralizzato: in quattro rischiano il processo

0
299

Nel 2019 a Ciao Darwin Gabriele Marchetti giocò al genodrome e rimase tetraplegico. La Procura di Roma indaga per lesioni gravissime

Ciao Darwin

Gabriele Marchetti nell’aprile 2019 partecipò al programma televisivo Ciao Darwin e giocò al genodrome, una prova dove si salta da un rullo all’alto. Il 56enne perse l’equilibrio e cadde e da allora è costretto a stare a letto.

La Procura della Repubblica di Roma ha chiuso le indagini e quattro persone rischiano di andare a processo per lesioni gravissime, mosse dalla Pm Alessia Miele, e per aver violato le norme sul lavoro. Sono due dirigenti di Rti, Reti televisive italiane, società confluita in Mediaset che produce il programma condotto da Paolo Bonolis, Sandro Costa e Massimo Porta. Uno di Maxima e di Sdl 2005, società che hanno preso parte alla produzione della trasmissione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ciao Darwin, rimane paralizzato dopo il gioco dei rulli: accuse gravi

Ciao Darwin, chi sono i dirigenti

Gabriele Marchetti (screen YouTube)

Ora i quattro dovranno fornire una memoria difensiva dove dovranno spiegare le proprie ragioni e convincere gli inquirenti e non andare a processo. Sandro Costa è accusato di non aver disposto adatte misure di protezione dove si svolge il gioco (in una vasca con il fondo rigido) mentre per Porta c’è l’accusa di non aver informato Marchetti dei rischi né di aver addestrato Marchetti per evitarli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cinese scomparsa da crociera, il marito rinviato a giudizio

Il dirigente di Maxima di chiama Massimiliano Martinelli, accusato di non aver progettato inadeguatamente la struttura, senza considerare le conseguenza di una eventuale caduta. Infine la quarta persona coinvolta è una donna, Giuliana Giovanotti della Sdl 2005 che non avrebbe accertato l’idoneità del concorrente per lo svolgimento della prova.