Calciomercato, Inzaghi non rinnova con la Lazio: ecco cosa c’è dietro

0
166

Nuovo colpo di scena nel valzer delle panchine in atto nella sessione estiva del calciomercato 2021-2022, Simone Inzaghi cambia idea, non rinnova con la Lazio e si accorda con l’Inter. I dettagli

Calciomercato Inter Inzaghi

Il popolare slogan televisivo “il calciomercato non dorme mai” in una giornata come quella di oggi, giovedì 27 maggio, è più valido che mai. In poche ore abbiamo assistito a quattro colpi di scena clamorosi ed imprevedibili.

Il primo è di ieri quando l’Inter recente Campione d’Italia ha comunicato di aver risolto, in maniera consensuale e con lauta buonuscita (circa 7 milioni di euro), il rapporto con il tecnico dello Scudetto Antonio Conte. Le motivazioni sono di carattere squisitamente economico. Il club guidato da Steven Zhang è costretto dalla situazione debitoria ad un importante ridimensionamento del progetto sportivo.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Calciomercato, Conte rompe con l’Inter: dove può andare e chi è il sostituto

Il secondo è avvenuto in piena notte quando, dopo un confronto durato ore, Simone Inzaghi ha deciso di accettare l’offerta di Claudio Lotito, 2,2 milioni di euro fino al 2024 e di legarsi per altri tre anni alla Lazio.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Simone Inzaghi rinnova con la Lazio fino al 2024 a 2.2 milioni a stagione

Il terzo si è consumato oggi all’ora di pranzo quando Massimiliano Allegri ha raggiunto l’accordo con Andrea Agnelli per tornare sulla panchina della Juventus.  Obiettivo dichiarato riprendere il percorso bruscamente interrorrotto nel 2019 e puntare deciso alla conquista della Champions League.

Calciomercato, Inzaghi fa dietrofront e sceglie l’Inter: i dettagli

Il quarto, il più clamoroso è di pochi minuti fa. Ed è una specie di gioco dell’oca che riporta al via il secondo evento. Simone Inzaghi ci ha ripensato e non firmerà il rinnovo con la Lazio.

Il motivo, secondo le indiscrezioni raccolte dalla redazione di Cronaka12 presso un consulente del procuratore del tecnico di Piacenza, Tullio Tinti, è legato all’offerta recapitata al tecnico biancoceleste nel tardo pomeriggio: Tre anni di contratto, dal 1 luglio 2021 al 30 giugno 2024 per la cifra di cinque milioni di euro netto. Più del doppio di quanto offerto da Lotito che, ovviamente non rilancerà.

La risposta di Simone Inzaghi è stata positiva e nelle prossime ore dovrebbe arrivare l’accordo definitivo, la firma sul contratto ed il passaggio, dopo cinque anni conditi da Due vittorie in SuperCoppa e di una Coppa Italia, alla corte neroazzurra. Non ci sono certezze su chi sarà il sostituto di Inzaghi sulla panchina della Lazio. Si va dall’ipotesi, molto concreta, di Sinisa Mihajlovic, alla soluzione Walter Mazzarri per passare su tre suggestioni, una che porta al nome di Maurizio Sarri,  un’altra che si disegna sul tecnico dell’Udinese Gotti fino al tecnico della giovanili, l’ex capitano dei biancocelesti Tommaso Rocchi.