Morto Shakespeare, la gaffe della giornalista argentina: “Addio maestro”

0
218

Morto Shakespeare, la conduttrice si confonde con lo scrittore morto nel 1616: la reazione della stampa inglese e l’ironia del web

(Jacob King – Pool / Getty Images)

Shakespeare è morto. Sembrava scontato non cadere in errore vista la distanza temporale, ma così non è stato e la gaffe è servita, dall’altra parte del mondo. La “commedia degli errori”, come la stampa britannica l’ha definita, è andata in scena sulla Tv argentina e ha avuto come protagonista la giornalista Noelia Novillo.

Nei giorni scorsi è scomparso a 81 anni William Shakespeare, il primo uomo vaccinato in Gran Bretagna. La giornalista di Canale 26, mentre scorrevano le immagini dell’anziano, ha pronunciato frasi totalmente fuorvianti. La notizia, ha detto, ha sbalordito tutti vista la “grandezza di quest’uomo”. Uno degli scrittori più importanti della lingua inglese, ha proseguito nell’errore, rincarando la dose che per lei è uno dei più importanti. Peccato che lo scrittore Shakespeare è morto nel 1616.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto William Shakespeare, il primo vaccinato contro il Coronavirus

Morte Shakespeare, quali sono state le reazioni all’errore

Come Margaret Keenan, la prima donna vaccinata in Gran Bretagna lo scorso 8 dicembre, anche la foto di William Shakespeare che riceve il vaccino presso l’University Hospital di Coventry quel giorno fece il giro del mondo.

La stampa inglese non ha preso bene l’erroraccio e l’ha stigmatizzato. Così hanno fatto anche molti utenti del web anche se hanno lasciato più spazio all’ironia. “I Montecchi e i Capuleti si sono recati alla veglia funebre” ha scritto qualcuno citando Romeo e Giulietta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccini in vacanza, patto tra il Piemonte e la Liguria: ecco come funziona

L’uomo è morto lo scorso 25 maggio a causa di una patologia legata al Covid. La notizia era stata diffusa da Jayne Innes, un’amica dell’uomo e consigliere di Coventry. La sua morte era anche stata l’occasione per molti NoVax: avevano messo in correlazione la dipartita proprio con la somministrazione del vaccino.