Svolta nel caso Saman Abbas: arriva un arresto

0
242

Svolta nel caso Saman Abbas, arrestato in Francia il cugino. Il padre dal Pakistan afferma: “Mia figlia è viva”

svolta nel caso saman abbas

Il cugino di Saman Abbas, è stato arrestato in Francia, a Nimes, con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Saman è scomparsa da circa un mese a Novellara in Emilia Romagna.

Gli inquirenti sono convinti che la ragazza (di origine pakistane) sia stata uccisa per non aver accettato un matrimonio combinato.

Il cugino di Saman Abbas, insieme alla sua famiglia, avrebbe deciso di uccidere Saman per poi fuggire all’estero. I sospetti erano iniziati dopo che un video di sorveglianza di un capannone, del 29 aprile, aveva mostrato tre uomini con delle pale, un piede di porco, uno strumento e un secchio con all’interno un sacco. Il video mostra tre uomini che alle 19.15 si dirigono verso dei campi per poi tornare intorno alle 21.50. L’ipotesi più credibile è che i tre hanno ucciso e poi seppellito la ragazza.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Aumentano a 5 gli indagati per la scomparsa di Saman Abbas

Svolta nel caso Saman Abbas, il padre: “Mia figlia è viva, è in Belgio”

La famiglia della ragazza ha lasciato Novellara per recarsi in Pakistan. Il padre ha chiesto al suo datore di lavoro di lasciare l’Italia per tornare nel suo paese natale ad assistere la sorella gravemente malata. Inoltre l’uomo ha affermato ai microfoni de il ”Qn-Quotidiano”: “Mia figlia è viva, è in Belgio. Il 10 giugno torno in Italia e ho detto a mia figlia di tornare visto che anche lei è preoccupata dopo aver visto le notizie su Facebook”. 

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Messina, madre e figlia trovate impiccate: cosa è successo

Secondo gli inquirenti, però, questa versione non è credibile. Si attendo sviluppi su una vicenda che sta facendo davvero scalpore.