Gli Autogol, cosa sapere del famosissimo trio comico esperto di parodie

0
98

Conosciamo meglio Gli Autogol, il trio comico noto per le simpatiche parodie dei personaggi del mondo dello sport: ecco la loro storia.

gli autogol
Gli Autogol (Instagram)

Imitazioni e parodie sportive: sono questi gli assi nella manica de Gli Autogol, il trio comico pavese composto da Michele NegroniAlessandro Iraci, e Alessandro Trolli ormai conosciuto dalla gran parte degli italiani, in particolare dagli amanti del mondo del calcio. In pochi anni sono riusciti a costruire il loro successo sfruttando l’enorme visibilità dei social media. Il trio infatti lavora prevalentemente su Youtube, Facebook e Instagram, ma parallelamente collabora anche con la radio e la televisione.

Ti potrebbe interessare anche -> Luis Sal: chi è l’amatissimo youtuber e inseparabile di Fedez

Gli Autogol: dalle origini ad oggi

L’amicizia tra Negroni, Iraci e Trolli è nata sui banchi di scuola. Nel 2006 hanno deciso di fondare un gruppo comico teatrale, presentando i loro spettacoli per i teatri di Pavia e provincia. In questo modo sono riusciti a farsi notare e due anni dopo, nel 2008, hanno avviato una collaborazione con Radio Ticino Pavia per condurre una trasmissione comico sportiva caratterizzata da parodie sul mondo del calcio. Tra le tantissime imitazioni, le più amate sono quelle di Conte, Allegri, Moratti, Buffon, Chiellini, Balotelli, Pardo e Federico Buffa.

Successivamente sono sbarcati sui social, creando prima di tutto il loro canale Youtube “Gli Autogol” e poi il secondo canale “Gli Autogol Extra”, che è divenuto in poco tempo popolare permettendo al trio pavese di allargare il proprio pubblico. Da lì sono iniziate le prime apparizioni nelle radio e nelle tv nazionali, come Sky, Radio Deejay e Radio 105. Nel 2013 sono riusciti ad approdare in pianta stabile in televisione con un programma tutto loro, “Flop Calcio”, in onda sulle emittenti TopCalcio24 e Antenna3.

L’anno successivo sono poi sbarcati in maniera fissa prima su Radio 105 con il loro programma “105 Autogol”, in onda tutti i weekend, e poi su Gazzetta Tv con il programma “Autogol News”, in onda ogni giorno. Nel 2015 arriva la grande occasione su Italia 1: nella trasmissione “Tiki Taka”, condotta da Pierluigi Pardo, sono diventati ospiti fissi. In seguito sono approdati anche in Rai con la postazione fissa alla “Domenica Sportiva” in onda su Rai 2 ogni domenica sera.

Ti potrebbe interessare anche -> Fabio Rovazzi, chi è la sua fidanzata Karen Kokeshi: cosa sapere

Nel 2016 con Mondadori hanno pubblicato il loro primo libro, intitolato “Storia Buffa dello Sport”. Nello stesso anno hanno vinto il premio “Leggio d’Oro”, ossia l’oscar italiano del doppiaggio, e gli Web Show Awards e le “Cuffie d’Oro” per la miglior trasmissione sportiva d’Italia. Dopo i grandi successi hanno deciso di darsi anche alla musica e hanno pubblicato il loro primo singolo, Baila como El Papu, in collaborazione con Dj Matrix.

L’anno successivo, dopo la disfatta dell’Italia nelle qualificazioni al campionato del mondo 2018, hanno poi realizzato L’inno dei non mondiali. Lo scorso anno Gli Autogol hanno pubblicato il loro secondo libro, “Il Calcio (non) è una cosa seria”. Il 28 maggio 2021 hanno invece realizzato un nuovo singolo musicale, Coro azzurro, sempre in collaborazione con Dj Matrix e con la partecipazione di Arisa e Ludwig. L’intento della canzone è quello di sostenere la Nazionale italiana di calcio agli Europei.