Mario Lavezzi, che fa oggi: dai Camaleonti alla carriera solista

0
144

Carriera e curiosità su Mario Lavezzi, che fa oggi: dai Camaleonti alla carriera solista, cosa c’è da sapere su di lui.

(Roberto Serra/Iguana Press/Getty Images)

Dopo essere stato tra i fondatori dei Camaleonti, uno dei gruppi beat più amati della musica italiana, Mario Lavezzi si è dedicato al prog rock con il gruppo Flora Fauna Cemento. Nel 1974 è tra i fondatori de Il Volo, di cui è uno dei due chitarristi e canta anche. Successivamente intraprende la sua carriera da solista come cantautore.

Leggi anche –> Ornella Vanoni, il dramma degli aborti: “Un figlio perso con Gino Paoli”

Nello stesso periodo, scrive molti successi per vari artisti. Uno dei suoi brani più famosi, pubblicati con il nome d’arte di Lama, è Love on the rocks, cover in inglese del celebre brano Il veliero di Mogol e Lucio Battisti. Intorno alla metà degli anni Ottanta, la sua carriera da solista conosce una grande fortuna, grazie anche al film Amarsi un po’.

Leggi anche –> Ornella Vanoni nonna: la nipote Camilla Ardenzi e il duetto con lei

Cosa c’è da sapere sul cantautore Mario Lavezzi

Le collaborazioni con diversi artisti lo spingono poi a incidere un disco con ospiti tutti coloro che con lui hanno collaborato. Nel 1990 partecipa allo Zecchino d’Oro con E nelle onde che baraonde. Il brano diventa uno dei più famosi del concorso canoro per bambini, che vince. A fine anni Novanta, è lui a scoprire e lanciare Leda Battisti, quindi avvia una nuova importante collaborazione con Gianni Morandi. Il loro brano Una vita normale è stata sigla finale del programma televisivo Uno di noi.

Importante diventa quindi la collaborazione con Ornella Vanoni, della quale produce il disco Una bellissima ragazza e il successivo Più di me, che contiene alcuni classici del repertorio della cantante, riarrangiati da Celso Valli e interpretati in duetto con altri grandi nomi della canzone italiana. Nel 2019 festeggia 50 anni di carriera: la sua prima canzone, Il primo giorno di primavera, è stata pubblicata nel 1969. Dieci anni prima, partecipa al Festival di Sanremo 2009 insieme ad Alexia, con un brano scritto da Mogol. Tra le ultime artiste con cui ha collaborato ci sono Alessandra Amoroso e Deborah Iurato. Sua nipote è Diana Est, anche essa cantante e interprete famosa. Molto riservato, ben poco si sa della sua vita privata.