Festa della Repubblica, Frida Bollani canta un emozionante omaggio a Battiato

0
148

L’omaggio musicale nel giorno della Festa della Repubblica è stato eseguito al pianoforte da Frida Bollani con due brani in onore di Lucio Dalla e Franco Battiato.

A causa dell’emergenza sanitaria la Festa della Repubblica di quest’anno è stata celebrata in modo più “intimo”. Il commento musicale della celebrazione per la Festa della Repubblica è stato affidato a Frida Bollani. Toccante e sentita l’esecuzione dell’Inno nazionale suonato al pianoforte dalla giovanissima musicista che poi ha eseguito in musica e voce anche due brani di famosissimi artisti italiani: “Caruso” di Lucio Dalla e “La Cura” di Franco Battiato.

Festa della Repubblica: lo spettacolo di Frida Bollani Magoni

Lunedì sera Roberto Bolle è stato il protagonista, insieme a Virna Toppi del tradizionale concerto riservato al corpo diplomatico nel cortile d’onore. Ieri sera invece alle 19:00, in diretta su Rai 1, il Presidente Mattarella ha tenuto il discorso di fronte alle cariche dello Stato, tra cui il premier Draghi e il governo al completo, e ad alcuni studenti delle scuole. Ospiti d’eccezione Frida Bollani Magoni e Cesare Bocci.

Per Frida Bollani Magoni è un bellissimo successo, la cantante figlia di Petra Magoni e Stefano Bollani è stata protagonista di una puntata del programma del padre, Via dei Matti, su Rai3 dove grazie alla sua esibizione di Hallelujah di Leonard Cohen conquistò il pubblico, diventando in poco tempo molto famosa.

POTREBBE INTERESSARTI: Gaudiano: il foggiano dopo Sanremo torna con il singolo “Rimani”

Sua madre, Petra, aveva parlato della figlia a La Nazione, dove in un’intervista aveva spiegato che la cecità della figlia non le ha mai impedito di vivere la sua vita, anzi è diventata il “talento di casa”. “È lei il vero talento, un orecchio musicale assoluto, straordinario. Sente un brano e lo rifà a memoria. Avrebbe dovuto tenere  il suo primo concerto da solista il 7 e 8 marzo a Firenze ma il decreto Conte ha bloccato tutto, ci è rimasta male”, ha spiegato la madre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Frida (@fridabollanimagoni)

Il discorso di Mattarella

Dopo la deposizione della corona d’alloro al Milite ignoto di questa mattina all’Altare della Patria, il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha parlato dal palazzo del Quirinale in occasione della festa della Repubblica: “sono passati settantacinque anni da quando, con il voto nel referendum del 2 giugno 1946, gli italiani, scegliendo la Repubblica, cominciarono a costruire una nuova storia. Anche oggi siamo a un tornante del nostro cammino dopo le due grandi crisi globali, quella economico finanziaria e quella provocata dalla pandemia. Come lo fu allora, questo è tempo di costruire il futuro“. Il presidente della Repubblica ha poi parlato anche della disparità lavorativa tra uomini e donne, migranti e delle potenzialità del nostro Paese che è “non è fermo” e ha le carte in regola “per farcela” ad uscire dalla pandemia e dalla crisi.