Saman Abbas, rimosso dal padre il video del funerale senza salma

0
95

E’ stato rimosso il video, pubblicato su facebook, dal padre di Saman Abbas, che mostra un funerale senza salma. Sono le esequie della 18enne scomparsa?

Saman Abbas

L’Ucoii, Unione delle Comunità Islamiche d’Italia, ha annunciato, tramite una nota pubblicata ieri sul proprio sito istituzionale, che a breve emetterà, insieme all’Associazione Islamica degli Imam e delle Guide Religiose, una fatwa contro i matrimoni combinati forzati e l’altrettanto tribale usanza dell’infibulazione femminile“.  “Sono – si precisa nella suddetta nota – comportamenti che non possono trovare alcuna giustificazione religiosa, quindi assolutamente da condannare, e ancor di più da prevenire”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Novellara, svolta nelle indagini sulla 18enne scomparsa: ipotesi omicidio

Intanto, un video, pubblicato su facebook dal padre di Salman Abbas e successivamente rimosso, mostra un funerale senza salma. Secondo i redattori di “Chi l’ha visto?“, che ieri sera lo hanno mandato in onda, il video in questione, che dura pochi, potrebbe rappresentare proprio le esequie della 18enne scomparsa da più di un mese.

Saman Abbas, l’incidente probatorio e il minorenne “decisivo per le indagini”

Nel video, girato in Pakistan, si vede una cerimonia funebre con preghiere davanti a un tavolo, ricoperto da un telo bordeaux, su cui di solito viene adagiata la salma del defunto che, però, in questo caso non c’è. Poi si vedono alcuni uomini che si autoflagellano, una tipica usanza pakistana per esternare il pentimento per qualcosa. Di qui l’inquietante interrogativo: questo video è la prova esibita dal padre per mostrare alla propria comunità per aver punito Saman per essersi ribellata al matrimonio combinato?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Giallo nel Torinese: cadavere carbonizzato trovato in un’auto incendiata
Intanto, passi avanti nelle indagini condotte dai carabinieri, sempre più convinti che la 18enne sia stata uccisa. Secondo alcune indiscrezioni riportate ieri dall’agenzia di stampa Ansa, nei prossimi giorni sarà fissato dagli inquirenti un incidente probatorio per ascoltare un minorenne, appartenente alla comunità pachistana di Novellara e Reggio Emilia, che potrebbe aver visto i cinque attualmente indagati (i genitori, lo zio – tutti e tre si trovano in Pakistan – e due cugini di cui uno arrestato domenica a Nimes, in Francia, mentre tentava di raggiungere la Spagna, che sarà interrogato nelle prossime ore) portare via il corpo di Saman per seppellirla nei campi e che ha girato il video che è nelle mani degli inquirenti. Nel frattempo proseguono le attività di ricerca, con l’ausilio dei cani molecolari, con l’obiettivo di trovare il corpo della ragazza, forse seppellito proprio nei campi limitrofi all’abitazione della famiglia Abbas a Novellara.