Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi, scambio possibile tra Juventus e PSG?

0
389

Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi, scambio possibile tra Juventus e PSG? E se andasse in porto lo scambio, chi ci guadagnerebbe?

ristiano Ronaldo e Mauro Icardi
ristiano Ronaldo e Mauro Icardi (Getty Images)

Siamo a giugno e, calcisticamente parlando, siamo nel periodo più bello e non soltanto perché è arrivato l’estate. A giugno si comincia a programmare la prossima stagione e tutto, o quasi, ruota attorno al calciomercato. Dove la fiera dei sogni apre i suoi battenti, dove tutti possono sognare, nessuno escluso. Dove ognuno sogna il colpo del secolo in grado di far raggiungere alla propria squadra obiettivi inimmaginabili.

Ti potrebbe interessare>>>  Calciomercato Juventus, Icardi obiettivo concreto: tutti i dettagli

In queste ore tiene banco un’ipotesi di mercato quanto complesso. Il possibile scambio tra la Juventus ed il Paris San Germain che vede coinvolti i due giocatori Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi. Il PSG ha potente agente di mettere sul piatto del campione portoghese Jorge Mendes un’offerta di 30 milioni, a quanto pare, Cristiano Ronaldo ha già deciso di la sua carriera lì aveva preso il via , ovvero a Manchester, sponda United.

Il presidente del club francese, Nasser Al-Khelaifi, sa bene che il Real Madrid farà l’impossibile per portare in terra spagnola il fuoriclasse francese Mbappé. Quale soluzione migliore che sostituire il francese con il campione portoghese? Si verrebbe a creare una coppia d’attacco monstre formata dallo stesso Ronaldo con accanto un altro campione come Neymar. Due fuoriclasse che sarebbe anche due grandi star promozionali per il Mondiale 2022 che si giocherà in Qatar.

Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi. Alla Juventus converrebbe questo scambio?

Mauro Icardi
Mauro Icardi (Getty Images)

Molti tifosi della Juventus si staranno domandando, ma conviene perdere Ronaldo ed acquistare Icardi? Fermo restando l’assoluta ed indiscutibile grandezza e forza di Cristiano Ronaldo, ci permettiamo di sottolineare tre aspetti che renderebbero appetibile e conveniente per la Juventus questo scambio.

Massimiliano Allegri è ritornato sulla panchina della Juventus dopo due anni. Quando lasciò la panchina bianconera aveva un’idea precisa su Cristiano Ronaldo e la fece presente al presidente Andrea Agnelli. Il concetto espresso dal tecnico si può riassumere così. liberati di Cristiano Ronaldo, disse rivolto ad Andrea Agnelli, perché blocca la crescita sia della squadra che della società. Concetto chiarissimo che il tempo non ha mutato. Oltretutto allegri è un grande estimatore di Mauro Icardi, da sempre.

Cristiano Ronaldo ha 36 anni e guadagna 31 milioni di euro netti annui, Mauro Icardi ha 28 anni ed eventualmente alla Juventus avrebbe un ingaggio inferiore perlomeno di 1/3 rispetto al fuoriclasse portoghese. Considerando anche la situazione complessiva della Juventus dal punto di vista finanziario, è una differenza enorme che non può e non deve essere sottovalutata.

Massimiliano Allegri ha fatto chiaramente intendere, appena tornato alla Continassa, di voler rilanciare Paulo Dybala, giocatore dall’infinito talento che più di altri ha patito la presenza ingombrante di Cristiano Ronaldo. E quale giocatore migliore di Mauro Icardi potrebbe affiancare il numero dieci bianconero? Insieme ricordano la grande coppia dello scudetto della Sampdoria, il duo italiano Roberto Mancini e Gianluca Vialli. Come loro stessa la stessa nazionalità, la stessa età, soltanto 28 anni ciascuno, caratteristiche tecnico – tat che si integrano alla perfezione e il fatto, che si conosce dai tempi delle nazionali giovanili argentine.

Ti potrebbe interessare>>>   Jorge Mendes, avere tutto partendo da niente

L’unica controindicazione può essere, per la Juventus, una perdita di fascino a livello di immagine, uno dei motivi per cui il presidente del PSG lo vorrebbe a Parigi. Ma una domanda viene spontanea, vale ancora la pena di insistere su un giocatore che al massimo potrà militare nella Juventus soltanto per un’altra stagione ed andare poi via a 0 euro? Conta di più una squadra vincente sul campo o una che vince soltanto sui social? Ai dirigenti bianconeri l’ardua sentenza.

Cristiano Ronaldo