Covid, le nuove regioni in zona bianca e le novità sul coprifuoco

0
99

La mappa dei colori dell’Italia si aggiorna: adesso le regioni in zona bianca sono sette. Nei territori rimasti in zona gialla il coprifuoco slitta però di un’ora.

le nuove regioni bianche e le novità del coprifuoco
Credit: Emanuele Cremaschi/Getty Images

Da oggi, lunedì 7 giugno, l’Italia è un po’ più bianca e meno gialla. Sulla base dei nuovi dati relativi alla situazione epidemiologica del Paese, Liguria, Veneto, Umbria e Abruzzo diventano regioni bianche unendosi a Sardegna, Friuli-Venezia Giulia e Molise. Le altre regioni italiane restano invece gialle, ma già nelle prossime settimane la mappa dei colori dovrebbe essere ulteriormente aggiornata: a partire dal 14 giugno, secondo le previsioni, dovrebbero unirsi alla lista delle zone bianche pure LombardiaLazioPiemontePugliaEmiliaRomagna e Provincia di Trento. Nel frattempo, da oggi in tutte le regioni gialle il coprifuoco slitta di un’ora: dalle 23 passa alla mezzanotte.

Ti potrebbe interessare anche -> Covid, altro record di vaccinazioni: 1.2 milioni in 48 ore

Le regole nelle regioni in zona bianca

La zona bianca era stata introdotta nel sistema a colori dal governo Conte nel mese di gennaio. Le regioni, per entrate in tale fascia, devono registrare per tre settimane consecutive una incidenza settimanale dei contagi inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti. I territori in zona bianca non prevedono il coprifuoco, a differenza delle altre fasce di colore. Inoltre vengono meno tutte le restrizioni, eccezion fatta per l’obbligo di utilizzare le mascherine e il rispetto del distanziamento sociale.

Ti potrebbe interessare anche -> Covid, Speranza: “Molto probabile la terza dose del vaccino”

Di conseguenza spostamenti liberi all’interno di tutte le regioni bianche, e orari liberi per i locali pubblici. Per quanto riguarda i bar e i ristoranti all’aperto non ci sono limitazioni, tranne il distanziamento di un metro tra i tavoli, mentre al chiuso si possono sedere allo stesso tavolo al massimo sei persone. Tra zone bianche inoltre, si può viaggiare senza alcun limite di orario. Sul resto del territorio nazionale è invece possibile viaggiare rispettando però gli orari del coprifuoco e i limiti previsti per gli spostamenti verso le abitazioni private di amici o parenti.