Morte Michele Merlo: si indaga per omicidio colposo

0
461

La morte del giovane cantante Michele Merlo: si indaga per omicidio colposo, la Procura vuole vederci chiaro, funerale rimandato.

(Instagram)

Clamorosa svolta nel caso del decesso del cantante Michele Merlo, in arte Miker Bird, 28enne bolognese molto noto al pubblico, per aver partecipato prima a X-Factor e quindi ad Amici di Maria De Filippi. La Procura di Bologna vuole vederci chiaro e per questo ha aperto infatti un fascicolo contro ignoti. Il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Michele Merlo, l’ultimo messaggio alla fidanzata: “Sono incazzato”

A renderlo noto, interpellato dal quotidiano La Repubblica, è il procuratore capo Giuseppe Amato a Repubblica, il quale chiarisce come si tratti di un atto necessario affinché venga effettuata l’autopsia sul corpo del giovane cantante, ucciso da una leucemia fulminante. Dovranno inoltre essere “svolte le attività investigative connesse”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Michele Merlo, la fidanzata Luna: l’ultimo saluto su Instagram

Omicidio colposo: grave accusa per la morte di Michele Merlo

(screenshot video)

Il cantante, 28 anni, sarebbe morto a causa di una emorragia cerebrale, nel giro di appena due giorni dal ricovero. Il malore avrebbe avuto come causa scatenante proprio la leucemia fulminante e il ragazzo da qualche giorno aveva spiegato ai propri cari di non sentirsi bene. Ai magistrati spetta ora il compito di verificare “se ci siano stati errori o omissioni” e se questi abbiano “determinato irreversibilmente la sorte” di Michele Merlo. Il ragazzo era stato ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna.

Ma in precedenza, secondo la denuncia depositata dai genitori di Michele Merlo, che hanno chiesto anche il sequestro della salma e delle cartelle cliniche, il giovane cantante scoperto da ‘Amici di Maria De Filippi’ si era già recato al pronto soccorso di Vergato. Qui aveva spiegato di avere un forte mal di testa, ma era stato rimandato a casa e gli era stato prescritto un antibiotico. Il ragazzo, stando a quanto raccontato dal padre, si era poi sfogato con la sua fidanzata: “Mi dicono che intaso il pronto soccorso per due placche in gola”. Nel frattempo, sono stati rinviati i funerali del giovane, in attesa appunto dei risultati dell’autopsia.