Previsioni Meteo 8 giugno, temporali su Nord e Centro: allerta in dieci regioni

0
419

L’Italia è ancora sotto la pioggia in questo martedì 8 giugno, soprattutto al Nord e al Centro è l’effetto combinato di due perturbazioni presenti nel Paese dal fine settimana, l’effetto sono rovesci, temporali e calo delle temperature: di seguito le previsioni meteo.

Previsioni Meteo 8 giugno

Partiamo dai dati presenti nel bollettino ufficiale del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile pubblicato la sera di lunedì 7 giugno e valido per tutto martedì 8 giugno. E’ stato diramato un avviso di meteo avverso, a cui si aggiunge un’ allerta di livello giallo per temporali su Piemonte, Lombardia, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Puglia, Molise, Calabria e Basilicata. Sempre a livello giallo l’allerta per l’attività vulcanica dello Stromboli.

Il servizio meteo dell’Aeronautica Militare

Vediamo ora, con le informazioni del bollettino ufficiale del servizio meteo dell’Aeronautica Militare del 7 giugno, quello che succede nei singoli settori del Paese

Nord Italia: – Allerta meteo di livello giallo su Piemonte e Lombardia. Dalle prime ore del mattino nuvolosità compatta su tutto il resto del settore con rovesci e temporali sparsi. Dalle prime ore della sera graduale attenuazione dei fenomeni.

Centro Italia e Sardegna: – Allerta meteo di livello giallo su Toscana, Umbria, Abruzzo e Lazio. Bel tempo sulla Sardegna. Nubi compatte sulle Marche. Dalle prime ore della sera i fenomeni andranno gradualmente in attenuazione con progressivo dissolvimento della nuvolosità.

Sud Italia e Sicilia: – Allerta meteo di livello giallo su Puglia, Molise, Calabria e Basilicata. Molte nuvoloso su tutto il resto del quadrante con rovesci fino a temporale.

Previsioni Meteo 8 giugno: le temperature

Le temperature minime sono in diminuzione su tutto il Paese fino a scendere sotto la media stagionale.

—>>> Leggi anche Il Kamut non è un cereale: ecco la spiegaziona dell’ISS

Le temperature massime sono stazionarie su tutta Italia ad eccezione della diminuzione prevista sul Piemonte e sulle regioni peninsulari che affacciano sul Mar Tirreno.